Novità fiscali del 18 gennaio 2012: pronti i modelli fiscali 2012

Pubblicato il 18 gennaio 2012



approvati in via definitiva i modelli IVa 2012; IVA comunitaria: da marzo prossimo entrano in vigore le nuove regole sui servizi generici; TFR: fissato il coefficiente dicembre 2011; agenti di commercio: modalità di iscrizione nel Registro Imprese/REA in Gazzetta Ufficiale; soccorso alpino: richiesta telematica rimborso contributi; donazione sangue: richiesta telematica rimborso contributi; donazione midollo osseo: richiesta telematica rimborso contributi; presentazione telematica domanda di assegno per congedo matrimoniale; CUD 2012 e modello 730/2012 definitivi

 

 

Indice:

 

1) Approvati in via definitiva i Modelli Iva 2012

 

2) IVA comunitaria: Da marzo prossimo entrano in vigore le nuove regole sui servizi generici

 

3) TFR: Fissato il coefficiente dicembre 2011

 

4) Agenti di commercio: Modalità di iscrizione nel Registro Imprese/REA in Gazzetta Ufficiale

 

5) Soccorso alpino: Richiesta telematica rimborso contributi

 

6) Donazione sangue: Richiesta telematica rimborso contributi

 

7) Donazione midollo osseo: Richiesta telematica rimborso contributi

 

8) Presentazione telematica domanda di assegno per congedo matrimoniale

 

9) Cud 2012 e Modello 730/2012 definitivi

 

 

 

1) Approvati in via definitiva i Modelli Iva 2012

Con Provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate sono stati approvati, in via definitiva, i seguenti Modelli per la dichiarazione annuale IVA:

- Mod. IVA 2012 (e relative istruzioni);

- Mod. IVA BASE 2012 (e relative istruzioni);

- Mod. IVA 26/LP 2012;

- Mod. IVA 74 bis.

Dovranno essere compilati per le dichiarazioni riguardanti l’anno d’imposta 2011 anche in caso di dichiarazione unificata e trasmessi entro il prossimo 1° ottobre.

Tra le novità contenute nei citati Modelli, pubblicati in via ufficiale il 16.01.2012, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, in evidenza:

- La modifica del rigo VE34 e l’introduzione dei nuovi righi VJ15, VJ16 in relazione al nuovo regime dell’inversione contabile per telefoni cellulari e microprocessori;

- la ridenominazione del rigo VA14 (“Regime per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità”) al fine di adattarlo al nuovo regime dei minimi, ai sensi dell’art. 27, D.L. n. 98/2011;

- l’introduzione della sezione per indicare gli estremi identificativi dei rapporti con gli operatori finanziari;

- l’introduzione dei righi VE23 e VF12, per le operazioni con aliquota al 21%.

- infine, modifiche ha subito anche il quadro VO (opzioni) per far fronte alle recenti novità in materia.

Dovranno compilare il Modello “Iva 2012” o, nel caso ne abbiano i requisiti, il Modello “Iva Base/2012”, sia coloro che presentano la dichiarazione in via autonoma sia quelli tenuti alla dichiarazione annuale unificata.

Tali  Modelli dovranno essere presentati, esclusivamente attraverso il canale telematico, nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 1° ottobre (ciò poiché la scadenza ordinaria del 30 settembre 2012 cadrà di domenica), nel primo caso, entro il 1° ottobre se all’interno del Modello Unico 2012.

 

2) IVA comunitaria: Da marzo prossimo entrano in vigore le nuove regole sui servizi generici

IVA: Il 17.03.2012 entreranno in vigore le nuove regole sulle prestazioni di servizi contenute nella Legge Comunitaria (Legge n. 217 del 2011, in G.U. n. 1 di gennaio 2012).

Le novità prevedono, in particolare, un nuovo criterio di esigibilità dell’Iva per le prestazioni di servizi cd. “generiche”, cioè per trasporti, lavorazioni, consulenze, intermediazioni, ecc., disciplinate dall’art. 7-ter del D.P.R. n. 633/1972.

In pratica se queste operazioni sono rese da un soggetto stabilito nel territorio dello Stato ad uno non stabilito, o rese da un soggetto non stabilito a uno stabilito, si considerano effettuate nel momento in cui sono ultimate.

Le operazioni rese da operatori Ue impongono di assolvere l’Iva in Italia sulla base della fattura emessa dal prestatore con le stesse modalità previste per le cessioni di beni in ambito Ue (in base agli art. 46 e 47 del D.L. n. 331/1993 sugli scambi intracomunitari).

La gestione di tali operazioni sarà complessa e non solo per la difficoltà di capire quando una prestazione è ultimata, ma anche per l'individuazione delle corrette modalità di assolvimento.

Ciò poiché valgono i principi di carattere generale previsti dall’art. 17 del D.P.R. n. 633/1972 che impone al committente italiano l’obbligo di auto fatturare ed assolvere l’Iva mediante il metodo del reverse charge (inversione contabile), con relativa integrazione e doppia annotazione nei registri Iva (fatture emesse e acquisti).

Aumenta ipotesi di rimborso Iva

La citata Legge Comunitaria 2010 contiene importanti novità anche in materia di rimborso Iva, ciò poiché adesso aumenteranno i contribuenti che potranno chiedere il rimborso del credito Iva trimestrale, oppure utilizzarlo in compensazione orizzontale.

Difatti, con la modifica dell’art. 38-bis, comma 2, del D.P.R. n. 633/1972, è stata aggiunta la nuova previsione di rimborso infrannuale dell’Iva, nei confronti di coloro che effettuano, per un importo superiore al 50% dell’ammontare complessivo di tutte le operazioni effettuate nel periodo, alcune tipologie di prestazioni di servizi nei confronti di soggetti passivi non stabiliti nel territorio dello Stato.

 

3) TFR: Fissato il coefficiente dicembre 2011

L’ISTAT ha reso noto che l’indice del costo della vita per il mese di dicembre 2011, con esclusione del prezzo dei tabacchi lavorati, è pari a 104.

Per conseguenza, per la determinazione del TFR maturato nel periodo, il coefficiente di rivalutazione della quota accantonata a titolo di trattamento di fine rapporto al 31.12.2010 è pari a 3,880058%.

 

4) Agenti di commercio: Modalità di iscrizione nel Registro Imprese/REA in Gazzetta Ufficiale

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 10 del 13.01.2012, il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26.10.2011 recante le modalità di iscrizione nel Registro delle Imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla Legge n. 204 del 1985, in attuazione degli artt. 74 e 80 del D.Lgs. n. 59 del 2010.

Attività di mediatore

Con altro Decreto del 26.10.2011 (pubblicato sulla medesima G.U.) sono state disciplinate le modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l’attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59.

Mediatore marittimo

Il terzo decreto sempre del 26.10.2011, pubblicato sulla suddetta G.U., ha regolato le modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l’attivitò di mediatore marittimo disciplinata dalla legge 12 marzo 1968, n. 478 in attuazione degli articoli 75 e 80 del Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59.

Attività di spedizioniere

Infine, il quarto Decreto del 26.10.2011 (in G.U. n. 10 del 13.01.2012) contiene le modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l’attività di spedizioniere disciplinata dalla legge 14 novembre 1941, n. 1442.

 

5) Soccorso alpino: Richiesta telematica rimborso contributi

È stata attivata la modalità di presentazione telematica delle domande di rimborso della retribuzione corrisposta dal datore di lavoro ai lavoratori dipendenti – volontari del Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico del Club Alpino Italiano (CAI) – che si sono astenuti dal lavoro per operazioni o esercitazioni di soccorso alpino e/o speleologico. Tale modalità, che entrerà in vigore in via esclusiva dal 1° aprile 2012, prevede l’utilizzo di uno dei seguenti canali:

WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal datore di lavoro munito di PIN attraverso il portale dell’Istituto – Servizi on line – Aziende, consulenti e professionisti – (Donazione sangue, Midollo osseo, Soccorso Alpino) – Rimborso retribuzione soccorso alpino;

Contact Center – attraverso il numero verde 803.164.

(Inps, circolare n. 4 del 16.01.2012)

 

6) Donazione sangue: Richiesta telematica rimborso contributi

È stata attivata la modalità di presentazione telematica delle domande di rimborso della retribuzione corrisposta dal datore di lavoro ai lavoratori dipendenti che si sono astenuti dal lavoro per donazione di sangue.

Tale modalità, che entrerà in vigore in via esclusiva dal 1° aprile 2012, prevede l’utilizzo di uno dei seguenti canali:

WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite il portale dell’Istituto – Servizio di “Donazione sangue, Midollo osseo, Soccorso Alpino”;

Contact Center – attraverso il numero verde 803.164.

(Inps, circolare n. 5 del 16.01.2012)

 

 

7) Donazione midollo osseo: Richiesta telematica rimborso contributi

È stata attivata la modalità di presentazione telematica delle domande di rimborso della retribuzione corrisposta dal datore di lavoro ai lavoratori dipendenti che si sono astenuti dal lavoro per donazione di midollo osseo.

Tale modalità, che entrerà in vigore in via esclusiva dal 1° aprile 2012, prevede l’utilizzo di uno dei seguenti canali:

WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite il portale dell’Istituto – Servizio di “Donazione sangue, Midollo osseo, Soccorso Alpino”;

Contact Center – attraverso il numero verde 803.164.

(Inps, circolare n. 6 del 16.01.2012)

 

 

8) Presentazione telematica domanda di assegno per congedo matrimoniale

È stata attivata la modalità di presentazione telematica delle domande di assegno per congedo matrimoniale. Tale modalità, che entrerà in vigore in via esclusiva dal 1° aprile 2012, prevede l’utilizzo di uno dei seguenti canali:

WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino munito di PIN attraverso il portale dell’Istituto – servizio di “Invio on line di domande di prestazioni a sostegno del reddito”, funzione assegno per congedo matrimoniale;

Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;

Contact Center – attraverso il numero verde 803.164

(Inps, circolare n. 7 del 16.01.2012)

 

 

9) Cud 2012 e Modello 730/2012 definitivi

Sono stati approvati in via definitiva e, quindi, pubblicato in via ufficiale sul sito dell’Agenzia delle Entrate, i Modelli CUD 2012 e 730/2012.

Cud 2012: modello e istruzioni (provvedimento di approvazione):

Con il Provvedimento del 16/01/2012 è stato approvato lo schema di certificazione unica CUD 2012, con le relative istruzioni, nonché definizione delle modalità di certificazione dei redditi diversi di natura finanziaria (Pubblicato sul web delle Entrate  il 17/01/2012).

730/2012: modello, istruzioni bolla di consegna e busta (provvedimento di approvazione)

Mentre il Provvedimento del 16/01/2012 ha approvato i modelli 730, 730-1,730-2 per il sostituto d’imposta, 730-2 per il C.A.F. e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo, con le relative istruzioni, nonché della bolla per la consegna del modello 730-1, concernenti la dichiarazione semplificata agli effetti dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, da presentare nell’anno 2012 da parte dei soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale (Pubblicato sul web delle Entrate  il 17/01/2012).

 

 

Vincenzo D’Andò