La ritenuta d’acconto per i nuovi minimi?


Pochi adempimenti, ma tanti crediti. Così si presenta il nuovo regime dei minimi, salvo che i provvedimenti attuativi non vi pongano rimedio.

L’art. 27 della Manovra (D.L.98/2011) rinvia ad appositi provvedimenti dell’Agenzia delle entrate che dovranno riformare e concentrare gli attuali regimi forfettari al fine di favorire la costituzione di nuove imprese. In questo modo il Legislatore intende dare un incentivo fiscale (in termini di minori adempimenti amministrativi e una ridotta tassazione) a coloro che, ad esempio, hanno perso il lavoro.

L’intento è lodevole, ma le regole applicative rischiano di andare nella direzione opposta. Il corpo normativo del nuovo regime dei minimi è fondato su quello introdotto con l’articolo 1, commi 96-117 della Legge 244/2007, salvo che per l’aliquota dell’imposta sostitutiva che scende dal 20 al 5%.

Si ricorda che i compensi dei lavoratori autonomi che applicano l’attuale regime dei minimi sono assoggettati a ritenuta d’acconto (articolo 6, D.M. 2.1.2008) che si considera effettuata a titolo di acconto dell’imposta sostitutiva di cui al co. 105, art. 1, L. 244/2007 (quella appunto, che passa dal 20 al 5%). L’eccedenza è utilizzabile in compensazione ovvero può essere chiesta a rimborso (C.M. 7/E/2008).

Ma sembra abbastanza evidente che, se una ritenuta del 20% (misura classica) operata sull’ammontare dei compensi poteva generare un modesto credito d’imposta (visto che l’imposta sostitutiva del 20% era calcolata sul reddito, quindi su un importo generalmente inferiore a quello di tutti i corrispettivi), la stessa non è più in linea rispetto ad un’imposizione sostitutiva ridotta al 5%, generando crediti di ammontare rilevante per i contribuenti. Pertanto, in sede di attuazione quest’obbligo dovrà essere rivisto.

 

Venerdì 30 settembre parleremo dei minimi e delle altre novità dell’estate 2011 nella nostra prossima videoconferenza, clicca qui per maggiori informazioni

 

22 settembre 2011

Claudio Sabbatini e Gioacchino Pantoni


Partecipa alla discussione sul forum.