Guida al "Bonus investimenti" per il Mezzogiorno

un esaustivo articolo di 19 pagine che tratta tutti gli aspetti necessari per applicare correttamente il bonus investimenti per l’acquisto di beni durevoli da parte di aziende che operano al Sud

L’art. 2-bis, del D.L. 13 maggio 2011, n.70, introdotto in sede di conversione in Legge 12 luglio 2011, n. 106, ha previsto il rifinanziamento del credito d’imposta per gli investimenti nelle aree sottoutilizzate, di cui all’articolo 1, commi da 271 a 279, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni.

I limiti di finanziamento per ciascuna regione interessata, la durata dell’agevolazione nonché le disposizioni di attuazione necessarie a garantire la coerenza dello strumento con le priorità e le procedure dei fondi strutturali europei, sono demandate ad un successivo decreto di natura non regolamentare.

Si ricorda, comunque, che l’utilizzo del credito è sottoposto al consenso della Commissione europea.

La disposizione introdotta è stata già oggetto di attenta lettura da parte dell’Agenzia delle Entrate, con la circolare n.38/E dell’11 aprile 2008, nel momento della sua introduzione, a cui quindi si può fare riferimento, in attesa di nuove indicazioni, per chiarire alcuni degli aspetti più interessanti.

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it