La cassa integrazione guadagni ordinaria



 



          In questo lavoro si è ritenuto opportuno fornire un riepilogo delle vigenti disposizioni che disciplinano la Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria.


          La Cassa Integrazione Guadagni, istituita con alcuni contratti collettivi corporativi del 1941, è entrata a far parte dell’ordinamento statale con il Decreto Legislativo Luogotenenziale n. 788/1945. Nel tempo la sua disciplina è stata più volte modificata ed integrata, pervenendo ad un insieme di regole complesse ed articolate, contenute in vari provvedimenti legislativi, che toccano aspetti sindacali, previdenziali e di amministrazione del personale.


 


          Questa pubblicazione si propone di delineare un quadro, sintetico ma completo, della suddetta regolamentazione, con specifico riferimento alla forma di intervento di tipo ordinario, in modo da consentire alle imprese ed ai loro consulenti di formulare una rapida valutazione circa l’opportunità di fare ricorso a questo strumento e/o di agevolarne la gestione operativa.


          A margine degli argomenti trattati sono citate le relative fonti legislative ed amministrative, alle quali si rinvia per eventuali necessità di ulteriori approfondimenti.


          In Appendice sono riportati il modello di richiesta di intervento, alcune bozze di comunicazioni ed esemplificazioni di calcolo del trattamento.


 


INDICE GENERALE


 


Capitolo 1° – Caratteristiche della prestazione


1.1. Funzione pag. 4


1.2. Gestione pag. 4


 


Capitolo 2° – Campo di applicazione


2.1. Imprese pag. 5


2.2. Lavoratori pag. 5


2.3. Tipologie di rapporti di lavoro ex D.Lgs. n. 276/2003 pag. 5


2.3.1. Somministrazione di lavoro pag. 6


2.3.2. Appalto pag. 7


2.3.3. Distacco pag. 7


2.3.4. Lavoro ripartito pag. 7


2.3.5. Lavoro a tempo parziale pag. 7


2.3.6. Apprendistato pag. 8


2.3.7. Contratto di inserimento pag. 8


2.3.8. Lavoro a progetto – Collaborazioni occasionali – Lavoro autonomo occasionale pag. 9


 


Capitolo 3° – Cause di intervento


3.1. Cause generali pag. 10


3.2. Eventi oggettivamente non evitabili pag. 10


3.3. Condizioni per l’accoglimento della richiesta di intervento pag. 11


3.4. Ripresa dell’attività aziendale pag. 11


3.5. Richieste di intervento da parte di aziende appaltatrici a seguito della sospensione dei lavori per ordine dell’Ente pubblico appaltante pag. 12


 


Capitolo 4° – Misura della integrazione salariale


4.1. Trattamento teorico spettante pag. 13


4.1.1. Calcolo del trattamento pag. 13


4.1.2. Elementi integrabili della retribuzione pag. 13


 


4.1.3. Lavoratori a part-time pag. 14


4.1.4. Periodi ultrasettimanali pag. 14


4.2. Limite massimo mensile del trattamento pag. 14


4.3. Ragguaglio ad ora del massimale mensile pag. 14


4.4. Ore integrabili pag. 15


 


Capitolo 5° – Durata dell’intervento


5.1. Limiti di durata pag. 16


5.2. Biennio “mobile” pag. 16


 


Capitolo 6° – Rapporti con altri istituti legali e contrattuali – Casi particolari


6.1. Ferie pag. 17


6.2. Tredicesima mensilità ed altre erogazioni ultramensili pag. 17


6.3. Una tantum prevista dagli accordi di rinnovo del CCNL pag. 17


6.4. Festività pag. 18


6.4.1. CIGO a riduzione di orario pag. 18


6.4.2. CIGO a zero ore pag. 18


6.4.3. Festività cadenti in giornata non lavorativa pag. 19


6.4.4. Festività lavorate pag. 19


6.5. Malattia pag. 19


6.6. Infortunio sul lavoro e malattia professionale pag. 19


6.7. Maternità pag. 19


6.8. Assegno per il nucleo familiare pag. 20


6.9. Congedo matrimoniale pag. 20


6.10. Trattenute ai pensionati pag. 20


6.11. Sciopero pag. 20


6.12. Anzianità di servizio pag. 20


6.13. Permessi annui retribuiti (PAR) pag. 20


6.14. Trattamento di fine rapporto pag. 21


 


Capitolo 7° – Svolgimento di attività lavorativa durante la CIGO


7.1. Decadenza pag. 22


7.2. Incumulabilità pag. 22


7.3. Consenso del datore di lavoro pag. 23


 


Capitolo 8° – Copertura previdenziale pag. 24


 


Capitolo 9° – Adempimenti aziendali


9.1. Procedura di consultazione sindacale pag. 25


9.1.1. Comunicazione preventiva pag. 25


9.1.2. Esame congiunto pag. 25


9.1.3. Procedura di consultazione sindacale nei casi di eventi oggettivamente non


           Evitabili pag. 25


9.2. Comunicazione ai lavoratori pag. 26


9.2.1. Criteri di scelta dei lavoratori pag. 26


9.2.2. Modalità e termini per la comunicazione pag. 26


9.3. Presentazione della domanda aziendale pag. 26


9.3.1. Mod. I.G.i. 15 pag. 26


9.3.2. Possibilità di invio della domanda on-line pag. 27


9.3.3. Termine di presentazione della domanda pag. 27


9.3.3.1. Termine “iniziale” pag. 27


9.3.3.2. Termine “finale” pag. 27


9.3.4. Sanzioni per tardiva presentazione della domanda pag. 28


9.3.5. Competenza decisionale pag. 28


9.3.6. Autorizzazione pag. 28


9.3.7. Ricorsi pag. 28


9.4. Anticipazione dell’integrazione salariale da parte dell’azienda pag. 30


9.5. Pagamento e recupero a conguaglio della integrazione salariale pag. 30


9.5.1. Dati da esporre sul mod. D.M. 10/2 pag. 30


9.5.2. Termine per il recupero delle integrazioni salariali erogate pag. 31


9.6. Pagamento diretto da parte dell’INPS pag. 31


9.7. Modulistica per l’accredito dei contributi figurativi pag. 32


 


Capitolo 10° – Contribuzione a carico delle imprese per il finanziamento della CIGO


10.1. Contributo ordinario e contributo addizionale pag. 33


10.2. Dichiarazione del numero dei dipendenti per l’applicazione delle aliquote contributive ridotte pag. 33


10.3. Prescrizione dei contributi dovuti per la CIGO pag. 34


 


Capitolo 11° – Contributi e imposte sulle integrazioni salariali pag. 35


 


Capitolo 12° – Concomitante ricorso ad altri ammortizzatori sociali


12.1. CIGO e CIGS pag. 36


12.2. CIGO e Contratti di Solidarietà pag. 36


12.3. CIGO e mobilità pag. 36


 


Capitolo 13° – Concomitante ricorso alla somministrazione di lavoro, al lavoro a tempo determinato, al lavoro straordinario


13.1. Somministrazione di lavoro pag. 37


13.2. Lavoro a tempo determinato pag. 37


13.3. Lavoro straordinario pag. 37


 


APPENDICE


 


·        Procedura di consultazione sindacale – Bozza di comunicazione preventiva


·        Procedura di consultazione sindacale nei casi di eventi oggettivamente non evitabili – Bozza di comunicazione


·        Bozza di comunicazione ai lavoratori della sospensione o riduzione dell’attività lavorativa


·        Esempi di calcolo delle ore integrabili


·        Esempio di calcolo del trattamento di CIGO


·        Scadenzario dei termini di presentazione delle domande di CIGO per l’anno 2009


·        Domanda di integrazione salariale ordinaria (Mod. I.G.i. 15)


 



Massimo Pipino


23 Ottobre 2009


 



Partecipa alla discussione sul forum.