I rinnovi contrattuali

Settore artigiano – accordo per il nuovo modello contrattuale


Nuove regole contrattuali per i lavoratori artigiani. I sindacati di categoria – Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai e Cisl e Uil (la Cgil non ha firmato) hanno siglato il 23 luglio 2009 un accordo interconfederale per l’attuazione dell’intesa 21 novembre 2008 e dell’intesa 22 gennaio 2009 sul nuovo modello contrattuale. Vengono così superate le regole del protocollo della politica dei redditi del 23 luglio 1993.


 


In breve:


Minimi retributivi


L’accordo, tenendo conto del nuovo indice dei prezzi al consumo armonizzato in ambito europeo per l’Italia (Ipca) depurato dalla dinamica dei beni energetici importati, sostitutivo della vecchia inflazione programmata, prevede per il 2009 è un incremento dell’1,5% dei minimi retributivi; l’erogazione è stabilita dal 1° gennaio 2010. Il recupero di eventuali scostamenti tra l’inflazione reale e quella prevista, verrà effettuato nel triennio.


Una tantum


Il periodo 1° gennaio 2009 – 31 dicembre 2009 verrà coperto da un importo forfetario di 115 euro erogati in due tranche:


1)    60 euro con la retribuzione relativa al mese di luglio 2009;


2)    55 euro con la retribuzione relativa al mese di novembre 2009.


Per gli apprendisti, rispettando le tranche stabilite come sopra, l’importo è ridotto a  80 euro.


Confermata l’eliminazione dell’indennità di vacanza contrattuale.


Prestazioni della bilateralità


In considerazione della specificità del settore artigiano, viene dato nuovo impulso alle prestazioni della bilateralità, prevedendone il diritto generalizzato per i lavoratori per via contrattuale dal 1° luglio 2010.


Assistenza sanitaria integrativa


Al via anche la costituzione di un fondo sanitario integrativo dal 1° gennaio 2010. Accorpamenti contrattuali


Le aree contrattuali sono ridotte  9 (prima erano 16). Il rinnovo del CCNL artigianato avverrà a breve: entro il 31 ottobre 2009 inizieranno le trattative; il termine per la presentazione delle piattaforme è fissato al 30 settembre 2009.


 


Tabacco Ipotesi di accordo 17 luglio 2009


 


Il 17 luglio 2009 l’Associazione Professionale Trasformatori Tabacchi Italiani Apti e le organizzazioni sindacali dei lavoratori (FaiCisl, FlaiCgil, UilaUil) hanno sottoscritto l’ipotesi di accordo per il rinnovo del biennio economico 2009/2010 del CCNL per i dipendenti delle aziende di lavorazione della foglia di tabacco secco allo stato sciolto, scaduto il 31 dicembre 2008.


 


In breve:


Decorrenza – 1° gennaio 2009 – 31 dicembre 2010.


 


Minimi retributivi – l’accordo prevede un incremento dei minimi per la categoria IV pari a euro 23,00 con decorrenza 1° luglio 2009, euro 25,00 dal 1° gennaio 2010 e euro 27,00 dal 1° luglio 2010.


 


La nuova tabella retributiva:


 
























































Livelli


Minimi


1° luglio 2009


1° gennaio 2010


1° luglio 2010


1S


1.280,67


1.325,69


1.374,09


1


1.181,36


1.222,69


1.267,34


2


1.024,30


1.060,14


1.098,85


3A


890,31


921,46


955,10


3B


791,48


819,17


849,08


4A


714,50


739,50


766,50


4B


680,86


704,68


730,41


5


658,47


681,51


706,39


6


582,02


602,38


624,37


 


Una tantum A tutti i lavoratori in forza al 1° luglio 2009 devono essere corrisposti i seguenti importi forfetari, che non hanno incidenza su alcun altro istituto contrattuale, compreso il Tfr:


 


































Livelli


Una tantum


1S


108


1


99


2


86


3A


75


3B


66


4A


60


4B


57


5


55


6


49


 


Parte normativa


Per gli aspetti normativi le parti hanno stabilito che il profilo previsto delle categorie 3A e 3B venga mantenuto in vigore soltanto fino al 31 dicembre 2010 e che il ricorso ai contratti a tempo determinato venga esercitato nel naturale rispetto dei cicli produttivi.


 


11 Agosto 2009

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it