FATTURAZIONE: semplificazione per la conservazione di documenti fiscalmente rilevanti


L’agenzia delle Entrate ha diffuso una circolare (267/E del 27 settembre 2007) in cui si apre alla semplificazione sul fronte della emissione e conservazione dei documenti fiscalmente rilevanti. Così è riconosciuta la possibilità di emettere e rilevare, verso uno stesso cliente, fatture in formato analogico e fatture in formato digitale, se relative a settori omogenei di attività. Si superano, quindi, i limiti delle precedenti circolari (45/E/2005 e 36/E/2006), che richiedevano di conservare tutti i documenti appartenenti alla stessa categoria con un’unica modalità, o cartacea o elettronica, e vincolando la scelta per l’intero periodo d’imposta e per ogni singolo cliente o fornitore.


Partecipa alla discussione sul forum.

FATTURAZIONE: semplificazione per la conservazione di documenti fiscalmente rilevanti


L’agenzia delle Entrate ha diffuso una circolare (267/E del 27 settembre 2007) in cui si apre alla semplificazione sul fronte della emissione e conservazione dei documenti fiscalmente rilevanti. Così è riconosciuta la possibilità di emettere e rilevare, verso uno stesso cliente, fatture in formato analogico e fatture in formato digitale, se relative a settori omogenei di attività. Si superano, quindi, i limiti delle precedenti circolari (45/E/2005 e 36/E/2006), che richiedevano di conservare tutti i documenti appartenenti alla stessa categoria con un’unica modalità, o cartacea o elettronica, e vincolando la scelta per l’intero periodo d’imposta e per ogni singolo cliente o fornitore.


Partecipa alla discussione sul forum.