Legge di Bilancio 2019


Ricerca in corso...

IRPEF
La bozza della legge di Bilancio 2019 prevede il “potenziamento” del regime forfetario. L’intervento sarà concretamente realizzato con l’incremento della soglia di ricavi o dei compensi, che non deve essere superata, per accedere al nuovo forfait. Il limite che non dovrà essere oltrepassato per fruire del regime forfetario ammonta a 65.000 euro

Contenzioso e processo tributario
Il primo articolo del D.l. n. 119/2018 permette di definire in via agevolata il contenuto integrale dei PVC (processi verbali di constatazione), consegnati entro il 24 ottobre 2018, data di entrata in vigore del decreto. Il contribuente può definire il contenuto integrale dei PVC, presentando la dichiarazione per regolarizzare le violazioni constatate nel verbale in materia di: imposte sui redditi e relative addizionali, contributi previdenziali e ritenute, imposte sostitutive, Irap IVA, IVIE e IVAFE. Per ravvedersi il contribuente dovrà presentare entro il 31.05.2019 una dichiarazione in merito ai periodi d’imposta per i quali non sono scaduti i termini di decadenza per l’attività di accertamento, compresi quelli che prevedono il raddoppio dei termini...

Contenzioso e processo tributario
Come è ormai noto, la versione definitiva del D.L. Fiscale n. 119 del 23 ottobre 2018, entrato in vigore il successivo 24 ottobre, prevede fra l’altro, la definizione degli inviti a comparire, senza sanzioni, interessi ed eventuali accessori. Quali i requisiti di accesso? ...e come si perfezionano i versamenti?

Contenzioso e processo tributario
Dedichiamo questo numero di FISCUS alla "pace fiscale" ed alle novità del D.L. 119/2018 (Decreto Fiscale) in attesa di conversione.
INDICE DEGLI ARTICOLI
Le tappe della manovra fiscale
Decreto Legge 23 ottobre 2018, n. 119 - Disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria
Rottamazione ter e precedenti definizioni: come e chi “ritorna in gioco”
La definizione dei Processi Verbali di Constatazione
Definizione agevolata degli accertamenti con adesione: tra tempi stretti e dubbi interpretativi
Possono beneficiare della chiusura agevolata solo le liti “aventi ad oggetto atti impositivi”
I termini della definizione delle controversie tributarie

Contenzioso e processo tributario
Presentiamo in pratiche slides un riepiologo delle novità introdotte dal recente D.L. 119/2018 in tema di sanatorie e novità fiscali

1) Riforma della crisi d’impresa e dell’insolvenza
2) Licenziamenti ingiustificati: spetta al giudice determinare l’indennità risarcitoria
3) Sanatoria anche per Imu e Tasi?
4) Commercialisti: ecco le nuove modalità di gestione della PEC
5) Definizione agevolata 2000/1: rate scadute e nuovo termine al 7 dicembre 2018
6) Reddito di cittadinanza: il 63% andrà al Sud
7) Pensionati residenti all’estero: richiesta/revoca delle detrazioni per carichi familiari
8) Nuove indicazioni operative sull’utilizzo delle variabili retributive nel flusso UniEmens: precisazioni INPS
9) Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento: approvate le disposizioni di attuazione
10) Azione esecutiva antieconomica: è possibile la variazione in diminuzione

Contenzioso e processo tributario
Con il Decreto Legge n. 119/2018 il Governo ha introdotto le tanto attese “disposizioni in materia di pacificazione fiscale”. Con l’odierno intervento, ci vogliamo occupare in particolare delle disposizioni introdotte dall’articolo 6, aventi ad oggetto la c.d. definizione agevolata delle controversie tributarie

Società
La legge di stabilità interviene in maniera chirurgica sul testo unico in materia di società a partecipazione pubblica. Il primo testo reso pubblico è poi stato a sua volta integrato. La modifica consiste nella introduzione del comma 5 bis dell’art. 24. Esaminiamo in cosa consiste tale modifica...

Contenzioso e processo tributario
Il D.L. n. 119/2018 prevede la definizione agevolata degli atti di accertamenti con adesione. Trattasi nello specifico di una norma che riguarda uno strumento deflattivo del contenzioso, dove entrambe le parti fisco e contribuente, sono chiamati a fare delle valutazioni in merito all’avviso di accertamento già notificato ovvero al caso verificato

Contenzioso e processo tributario
Dopo l’approvazione del D.L. n. 119/2018, i contribuenti sono chiamati ad effettuare le prime valutazioni di convenienza circa l’opportunità di avvalersi della c.d. pace fiscale. Coloro che nei mesi scorsi hanno subito un accesso, ispezione o verifica, con la consegna di un processo verbale da cui risultano violazioni, irregolarità o omissioni, potranno avvalersi della possibilità di definizione della lite potenziale con il Fisco

Riscossione dei tributi
Il Decreto fiscale 119/2018 prevede l’annullamento automatico dei debiti tributari fino a mille euro (comprensivo di capitale, interessi e sanzioni) risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, ecco come funziona

Modello Redditi - Unico
La bozza della legge di bilancio 2019 prevede alcune rilevanti novità per i contribuenti che si avvalgono o intendono avvalersi del regime forfetario introdotto dalla legge n. 190/2014. La principale novità riguarda l’incremento del limite di ricavi e di compensi per l’accesso al regime, ma in realtà le novità sono ben più incisive

Riscossione dei tributi
I contribuenti che non sono stati in grado di onorare le scadenze previste dalle precedenti rottamazioni possono recuperare grazie alla normativa sulla rottamazione ter prevista dal recentissimo DL 119/2018, più conveniente, per tempistiche di rateazione. La logica del DL 119/2018 può sembrare complessa perché rimette in gioco i contribuenti morosi che non sono riusciti ad onorare le prime tre rate della rottamazione bis, obbligandoli al versamento di una maxi rata in scadenza il prossimo 7 dicembre

Riscossione dei tributi
Uno dei punti più importanti della “nuova” rottamazione, la terza nel giro di poco tempo, è capire i rapporti con le precedenti, posto che molti contribuenti hanno una rata in scadenza il prossimo 31 ottobre. In questo articolo proviamo ad illustrare come va gestita la scadenza di domani, in particolari in quali casi la scadenza slitta al 7 dicembre

Contenzioso e processo tributario
Il D.L. permette di definire gli inviti a comparire già notificati, senza passare dagli Uffici, scontati delle sanzioni e degli interessi. Proponiamo una valutazione dell'adesione agli inviti a comparire proposta dalla pace fiscale

Novità legislative
Il DEF2018, la nota di aggiornamento sino alla Manovra 2019, Decreto Fiscale... in questo articolo proviamo a spiegare qual è l'iter di approvazione della Legge di Bilancio per il 2019 e come tale iter trasformerà in provvedimenti pratici i numeri di cui si sta discutendo

Riscossione dei tributi
È stato firmato il Decreto Legge contenente le disposizioni in materia di pacificazione fiscale. Il testo prevede nuovamente la definizione dei carichi affidati all’agente della riscossione con esclusione delle risorse proprie della U.E. per le quali è prevista una specifica normativa. Di seguito, si riporta, in forma schematica, quanto previsto...

Contenzioso e processo tributario
Il DL fiscale 119 /2018 prevede il beneficio della chiusura agevolata solo per le liti aventi ad oggetto atti impositivi. Per atto impositivo si intende qualsiasi atto o provvedimento che, a prescindere dalla sua denominazione, spieghi efficacia nei confronti del soggetto passivo del tributo accertando o dichiarando il debito di imposta, avendo l’ufficio l’alternativa tra imporre e non imporre. La ratio della chiusura in parola risponde alla finalità di ridurre il contenzioso esistente nonché, evidentemente, ad esigenze di cassa per l’erario

Un riassunto per punti del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 che ha visto finalmente la luce; i provvedimenti sono estremamente vari ed interessanti: pace fiscale, rottamazione ter, deflazione del contenzioso, fattura elttronica, IVA per cassa....

Contenzioso e processo tributario
Il comma 2 dell’art.2 del D.L. Fiscale prevede che gli inviti al contraddittorio cui agli artt. 5, comma 1, lett.c) e 11, lett.b-bis, del D.Lgs. n.218/97, notificati entro la data in vigore del Decreto fiscale, possono essere definiti con il pagamento delle somme complessivamente dovute per le sole imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori, entro 30 giorni dalla predetta data...

Consulenza del lavoro
Con il Decreto fiscale in corso di approvazione da parte del Consiglio dei Ministri viene apportata una importante modifica al D.Lgs. n. 151/2015: è soppresso l’obbligo di invio del LUL - Libro Unico del Lavoro - in modalità telematica che sarebbe entrato in vigore il prossimo 1° gennaio 2019. Tale disposizione in materia di trasmissione telematica non è stata seguita da alcun Decreto Ministeriale con le disposizioni applicative cosicché si è rimasti in bilico fino all’ultimo momento in attesa di conoscere come e se i datori di lavoro avrebbero avuto l'obbligo dal nuovo anno. Con la definitiva soppressione di questa ulteriore incombenza sarà così possibile mantenere invariate le regole finora attuate

Novità legislative
Le novità della manovra finanziaria 2019: reddito e pensioni di cittadinanza, flat tax, nuovi forfettari, taglio a pensioni d'oro, scuola, sanità e molto altro...

1) Prima bozza di decreto fiscale tra pace fiscale ed invii on line degli scontrini
2) Tra i reati punibili rientra l’uso di ricevute e simili relative a poste di bilancio fittizie
3) Regolamento Ue: le istruzioni del Garante privacy sul registro dei trattamenti
4) Privacy: richiesta al Garante di reclami, segnalazioni e verifica preliminare entro 60 giorni
5) Censimento permanente: Garante privacy, cittadini siano garantiti
6) Ricostruzione del volume affari Iva: in arrivo le comunicazioni delle Entrate sul “cassetto fiscale” del contribuente per la “compliance”
7) Commercialisti: piattaforma per la fatturazione elettronica
8) INPS, inizia fase di sperimentazione della nuova procedura “VERA”
9) Dogane: nuovo modello per i servizi digitali - garanzie, rimborsi e sgravi
10) Le novità sul sito dell’Agenzia entrate, bozza per precompilata e risposte fiscali del giorno

1) I contributi al sindacato concorrono a formare il reddito del lavoratore
2) Imposizione italiana o lussemburghese: come dimostrare l’effettiva residenza all’estero
3) Avanzo da fusione inversa per la ricostituzione del patrimonio dell’incorporata
4) La programmazione di bilancio per i prossimi anni: Flat tax imprese e abrogazione IRI e ACE
5) Istituto codice ente “SGP”, da utilizzare nel modello di versamento F23
6) Attività lavorativa prestata all’estero in posizione di distacco: attribuzione di un nuovo ruolo aziendale
7) Entrate tributarie: gettito di 292,1 miliardi nei primi otto mesi del 2018
8) CIGS per aziende in cessazione
9) Accertamento: possibile detrarre l’Iva versata senza l’emissione di autofattura
10) ASD: ne risponde anche il presidente del sodalizio per le inadempienze fiscali

IRPEF
Siamo a settembre ed è già iniziato il dibattito sulla prossima legge di bilancio: gli interventi che si prospettano sono una flat tax a tre aliquote (che andrebbe e incidere sull'attuale regime forfettario) e la riduzione di un punto della prima aliquota IRPEF. L'impressione è che siano interventi morbidi e che non regalino ai contribuenti congrui risparmi d'imposta

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it