Articoli a cura di Gianfranco Costa


Ricerca in corso...

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale Liquidazione di società
Le istruzioni ISA 2019, a differenza della disciplina degli Studi di settore, non specificano nulla rispetto alle società che si trovano nel periodo ante-liquidazione. Queste società sono quindi soggette al calcolo degli ISA oppure no?

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale
Dopo aver approfondito quanto stabilito dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare di chiarimento del nuovo sistema ISA n. 17/E del 2 agosto 2019, vediamo ora alcuni casi peculiari per i quali l'Agenzia ha fornito ulteriori indicazioni applicative.

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale

Approfondiamo quanto stabilito dall'Agenzia delle Entrate nella Circolare di chiarimento del nuovo sistema ISA n. 17/E del 2 agosto 2019: su cosa si basa il calcolo degli indicatori di affidabilità e anomalia e quali sono i dati di riferimento, come è strutturato il punteggio ISA (benefici premiali e individuazione delle posizioni a rischio), quali normative sugli studi di settore sono applicabili agli ISA 2019 e a quali sanzioni e accertamenti si può essere sottoposti.


ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale
Ecco la seconda parte delle istruzioni di compilazione del Quadro F degli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale 2019: in particolare, vediamo come si compilano i righi da F20 a F39.
In questa seconda parte analizziamo il complesso caso di passaggio di regime contabile: le problematiche che emergono passando dal regime di cassa a quello di competenza (e viceversa)

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale
Ecco la prima parte delle istruzioni di compilazione del Quadro F degli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale 2019: in particolare, vediamo come si compilano i righi da F01 a F19.
In questa prima parte puntiamo il mouse su alcuni righi critici e di difficile compilazione: gli Ulteriori Componenti Positivi per migliorare il profilo di affidabilità; le Rimanenze iniziali e finali, il caso di Beni Distrutti o rubati; gli altri costi per servizi

IVA
Come si effettua la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri?
L'Agenzia delle Entrate ha previsto 3 modalità di invio, compresa la possibilità di invio tramite intermediario.
Ecco quindi una panoramica delle novità dopo il Decreto Crescita.

Come noto, ai fini dichiarativi i contribuenti minimi e i contribuenti forfettari dovranno compilare il quadro LM.

Vediamo allora le differenze tra i due regimi in sede di compilazione del quadro LM, puntando il mouse sui contributi previdenziali versati e sul riporto di eventuali perdite.


IRES
Sono stati modificati i termini entro cui effettuare i versamenti delle imposte sui redditi e dell’IRAP del saldo 2018 e del primo acconto 2019. La nuova scadenza è il 30 Settembre 2019. Ma le associazioni, che si avvalgono delle disposizioni di favore previste dalla L. 398/91, beneficiano della proroga? Lo spieghiamo in questo articolo.

IRPEF
Il Fisco può effettuare una serie di controlli preventivi, in via automatizzata o mediante verifica della documentazione giustificativa, entro quattro mesi dal termine previsto per la trasmissione della dichiarazione o dalla data della trasmissione. I controlli vengono eseguiti sulle dichiarazioni che presentano differenze con il modello precompilato o che danno diritto ad un rimborso di un importo superiore a 4.000 euro.
Spieghiamo inoltre quali sono gli elementi di incoerenza che bloccano il rimborso fino ad esito positivo.

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale News Fiscali - Commercialista Telematico
Con l’introduzione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) che da quest'anno sostituiscono gli studi di settore, sorgono anche nuovi obblighi burocratici per i contribuenti e, soprattutto, per i loro consulenti, che fungono da intermediari tra contribuente e Fisco.

L’Agenzia delle Entrate ha integrato il modello RLI e ha fornito le relative istruzioni per l’opzione al regime di cedolare secca per i contratti aventi unità immobiliari commerciali di categoria catastale C/1 e relative pertinenze.

IVA News Fiscali - Commercialista Telematico
I commercianti al minuto emettono la ricevuta fiscale o lo scontrino fiscale. La fattura invece, viene emessa solo se è il cliente a chiederla. In seguito alle disposizioni contenute nel D.L. n. 119/2018, per coloro che nell’anno 2018 hanno realizzato un volume d’affari superiore a euro 400.000, dal 01.07.2019 scatta l’obbligo di inviare telematicamente i corrispettivi, mentre per gli altri soggetti il nuovo adempimento sarà obbligatorio dal 01.01.2020, a prescindere dall’ammontare del volume d’affari realizzato. Come procedere correttamente all'adempimento e quali le sanzioni in caso di omissione o irregolarità

News Fiscali - Commercialista Telematico
Facciamo il punto sulle "nuove" scadenze fiscali ora che è stato pubblicato il decreto di proroga per spesometro, esterometro e comunicazione delle liquidazioni periodiche. Si tratta di scadenze che andranno ad appensantire gli adempimenti previsti per il prossimo mese di aprile

Bilancio Operazioni in banca News Fiscali - Commercialista Telematico
La gestione dei rapporti banca/impresa è un campo in cui vi sarà sempre più necessità di lavoro per commercialisti e consulenti. In questo articolo proponiamo una panoramica del "calcolo" del merito creditizio, si tratta di un indice fondamentale perhè permette alle imprese di accedere o meno ai finanziamenti del sistema bancario

IVA
La dichiarazione d’intento è una comunicazione formale che l’esportatore abituale deve presentare al Fisco nel caso in cui effettui acquisti o cessioni senza IVA. In questo articolo segnaliamo alcuni nuovi chiarimenti forniti dal fisco dal Fisco che riguardano l'utilizzo del plafond fisso e del plafond mobile

IRPEF
Facciamo il punto sulle novità intervenute nella tassazione delle plusvalenze da cessione di partecipazioni per le persone fisiche. Le modifiche al TUIR sono state tante nel tempo e rischiano di complicare la compilazione delle dichiarazioni dei redditi: in questo articolo puntiamo il mouse sulle operazioni realizzate nel 2018 che confluiranno nel prossimo modello Redditi 2019

IRPEF
Il nuovo regime forfettario attira moltissimo i contribuenti italiani perchè promette un aliquota fissa (flat tax) molto più conveniente dell'IRPEF (aliquota standard 15%, aliquota per le start up 5%). In questo articolo analizziamo alcuni punti critici: gli adempimenti da effettuare per aderire al regime; le esclusioni, i casi di applicazione dell'aliquota del 5% ed il problema della detenzione di partecipazioni in società/imprese familiari

IRPEF IRES
A grande richiesta dei nostri lettori facciamo il punto sul nuovo e più restrittivo regime del recupero delle perdite fiscali: le modifiche al TUIR intervenute nel corso degli anni; il caso dei soggetti IRES; il caso degli altri soggetti tenendo conto dell'utilizzo di metodi di contabilità semplificata o ordinaria

IVA IRPEF
Quando parliamo di omaggi natalizi si pone il problema del loro inquadramento giuridico–tributario: trattandosi di regalie offerte a soggetti che in qualche modo intrattengono rapporti economici con l’impresa o lo studio professionale assumono la veste giuridica di spese di rappresentanza. Infatti, tutte le spese sostenute allo scopo di promuovere l’immagine e il prestigio dell’impresa o del professionista sono a queste riconducibili. Approfondiamo la questione...

IRPEF
Sono gli ultimi giorni prima del pagamento delle imposte dovute per il modello Redditi 2018. A grande richiesta dei nostri lettori proponiamo un ripasso per le detrazioni IRPEF relative alle spese di istruzione non universitarie, dopo le variazioni stabilite dalla Legge di Bilancio 2017 la casistica si presenta in modo frammentario

Redditi immobiliari - imposte dirette IRPEF
Quali sono le implicazioni fiscali della locazione parziale dell'abitazione principale? Si perdono i benefici prima casa ai fini Irpef? Tale reddito va dichiarato?

IVA IRPEF
Una delle questioni più delicate che investe la fiscalità degli agenti di commercio riguarda la corretta individuazione dell’esercizio di competenza delle provvigioni: per gli agenti del commercio, al termine di ogni esercizio, si pone, infatti, il problema del corretto trattamento fiscale da riservare alle provvigioni da fatturare a fine anno, dato che gli agenti di commercio sono imprenditori soggetti a ritenuta d'acconto. In questo articolo di 11 pagine analizziamo gli aspetti civilistici, fiscali e contabili

Breve guida al nuovo quadro LC del modello Redditi 2018 per l’indicazione dei redditi derivanti dalle locazioni degli immobili da tassare con cedolare secca e delle ritenute subite sulle locazioni brevi ad opera degli intermediari

Internazionalizzazione
Un breve ripasso della procedura di regolarizzazione delle attività estere detenute da contribuenti italiani precedentemente iscritti all'AIRE o frontalieri. L'istanza dovrà essere presentata entro il prossimo 31 luglio

IRES
Uno dei casi particolari di super ammortamento riguarda la spettanza dell’agevolazione nel caso in cui il bene strumentale sia concesso in comodato d’uso

Modello Redditi - Unico IRPEF
Trattiamo il caso della prestazione occasionale effettuata da soggetto non residente, con particolare attenzione alla verifica del luogo di imponibilità fiscale e al versamento della ritenuta fiscale del 30%

Un contribuente iscritto al VIES ed appartenente al regime dei “nuovi forfetari” effettua acquisti intracomunitari nel mese di maggio 2017 e per uno di questi acquisti comunica in ritardo al consulente di non aver avvisato il fornitore UE di essere in franchigia (regime forfetario), motivo questo che induce il fornitore comunitario a non applicare l’IVA in fattura. Aggiungiamo, inoltre, che il contribuente nel corso del 2016 non ha superato il limite degli acquisti comunitari, pari a euro 10.000. In una siffatta situazione il contribuente può regolarizzare la propria posizione procedendo al ravvedimento del modello INTRA 2-bis acquisti?

IVA Il caso del giorno
Rimane sempre la possibilità di un rinvio, ma dal prossimo 1 luglio la fatturazione elettronica dovrebbe ampliare in modo consistente il suo raggio di azione. In questo articolo di 12 pagine analizziamo alcuni degli aspetti fondamentali della fatturazione elettronica: la composizione del documento, la trasmissione elettronica, la gestione delle ricevute, il problema della data, le eventuali note di variazione

IVA
A grande richiesta dei nostri lettori proponiamo un riassunto della recente Circolare del Fisco sulle novità della fatturazione elettronica per i rifornimenti di carburante: dal prossimo mese di luglio ci aspetterà sicuramente un periodo di passione

IVA
Si avvicina a grandi passi il momento in cui tutte le fatture saranno elettroniche e sarà un momento di svolta epocale per l'attività di tenuta della contabilità: in questo articolo ripassiamo il calendario dell'entrata in vigore dell'obbligo, che sarà graduale ma non troppo

1 2 3 4
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it