Concordato preventivo


Ricerca in corso...

Diritto fallimentare IVA
Il pagamento dell’IVA finanche parziale da parte di un imprenditore insolvente proposto nell’ambito di un procedimento di concordato preventivo può corrispondere ad uno strumento di efficace tutela della riscossione effettiva delle risorse proprie dell’Unione europea, necessario alla sopravvivenza della stessa e, pertanto, di rilevanza pubblica. Tale conclusione ebbe un’efficacia dirompente nel nostro ordinamento tributario, tant’è che il legislatore decise di adottare scelte conformi adottando delle modifiche nell’ambito dell’art 182-ter che superassero l’interpretazione secondo cui il tributo IVA doveva considerarsi irrinunciabile perché costituente una risorsa propria dell’Unione europea

Contenzioso e processo tributario Diritto fallimentare
Occorre prendere atto del contrasto giurisprudenziale esistente sulla legittimità della cartella di pagamento notificata ad una società già ammessa alla procedura di concordato preventivo. Tale diatriba ha un notevole risvolto pratico in un contesto economico, come quello attuale, che registra sempre più richieste di accesso alle procedure di risoluzione della crisi di impresa

Diritto fallimentare IVA
Una recente sentenza della Corte di Giustizia UE in tema di concordato preventivo e detrazione IVA: la sentenza è interessante per alcuni principi generali in tema di gestione dell'IVA in caso di pagamento parziale dei fornitori

Contenzioso e processo tributario Diritto fallimentare
Approfondiamo il complesso rapporto fra transazione fiscale, accertamento e consolidamento dei debiti tributari e processo tributario; la corretta gestione della transazione fiscale è (forse) attualmente l'unico strumento per stralciare i debiti tributari all'interno di una procedura concorsuale minore quale ad esempio il concordato preventivo

Contenzioso e processo tributario Diritto fallimentare
Prendendo spunto da un recente sentenza di Cassazione, analizziamo quando scatta l'obbligo della transazione fiscale per un concordato preventivo che intende falcidiare anche i debiti tributari; ricordiamo che la normativa sul tema ha subito numerose variazioni pur essendo recente

Diritto fallimentare Sentenze tributarie
La cristalizzazione dei crediti stabilita dalla Legge Fallimentare per le procedure concorsuali si applica anche ai crediti tributari, pertanto il Fisco non può emettere cartelle che aggravino con importi aggiuntivi i crediti cristallizati alla data di apertura della procedura. Segnaliamo una sentenza della C.T.P. di Firenze estremamente interessante per chi segue i concordati preventivi

Diritto fallimentare Riscossione dei tributi
La transazione fiscale rappresenta una possibilità offerta ai contribuenti per risolvere i problemi con il fisco nell’ambito di situazioni di insolvenza regolate dalla Legge Fallimentare (in particolare concordati preventivi e accordi di ristrutturazione dei debiti): molto spesso in tali situazioni vi è da gestire il pagamento 'a saldo e stralcio' anche dei debiti fiscali e tale proposta va fatta utilizzando lo strumento della transazione fiscale

Diritto fallimentare
La gestione della crisi d'azienda continua ad essere un argomento di interesse per i professionisti: in questo articolo proponiamo un confronto fra le varie procedure concorsuali minori e vediamo i loro principali effetti, con particolare attenzione al caso del fallimento successivo ad una procedura con esito negativo

Diritto fallimentare Riscossione dei tributi
Segnaliamo il caso di un concordato preventivo che è stato autorizzato ad accedere alla rottamazione dei ruoli, conseguendo un vistoso risparmio di imposta (quasi un milione di euro!); nell'articolo spieghiamo la convenienza della rottomazione rispetto alla transazione fiscale

Diritto fallimentare
Nell'articolo esaminiamo le conseguenze che la prossima riforma della legge fallimentare avrà sul concordato preventivo di stampo liquidatorio che negli ultimi dieci anni è stato uno degli strumenti più utilizzati dagli imprenditori in crisi

Diritto fallimentare Sentenze tributarie
Una sentenza della C.T.P. di Milano che considera valido il concordato preventivo che prevede lo stralcio delle sanzioni tributarie non privilegiate insieme agli altri crediti chirografari (sentenza segnalata dall'avv. Valeria Nicoletti)

Diritto fallimentare
Come si applica la disciplina che prevede un pagamento minimo del 20% dei crediti chirografari in caso di concordato misto? La recente novità legislativa lascia aperti dubbi agli operatori del settore...

Diritto fallimentare IVA Privacy Società
Puntiamo il mouse sulle novità che hanno investito di recente le procedure concorsuali ed esecutive, in attesa della riforma generale del fallimento attesa da tempo; segnaliamo che appare urgente un intervento sulla falcidiabilità del debito IVA nella procedura di concordato preventivo, dopo l'intervento della Corte di Giustizia europea

Tasse e imposte locali (IMU, ICI, TARSU, TIA)
Il MEF fornisce chiarimenti in merito all’esenzione dall’IMU per i terreni agricoli ricadenti nei comuni che per effetto di una fusione, anche per incorporazione, non risultano nell’elenco ISTAT

Diritto fallimentare IVA
Gli aspetti pratici (per i professionisti che assistono le aziende in fase pre-concorsuale) della sentenza della Corte di giustizia che ammette la falcidiabilità dell'IVA e delle ritenute nelle procedure di concordato

Diritto fallimentare IVA
La possibilità di falcidia dell'IVA nelle procedure di concordato preventivo apre scenari imprevisti per gli operatori, ma pone anche importanti problemi giuridici - in questo approfondimento analizziamo al storia della controversia sull'IVA nei concordati e vediamo su quali binari si è mossa la Corte di Giustizia Europea

Diritto fallimentare IVA
Finalmente il principio della falcidibilità dell'IVA nei concordati preventivi liquidatori (nel rispetto dell'ordine dei 'privilegi' previsto dalla Legge) è ammissibile in Italia: alcune valutazioni sulla gestione del debito IVA all'interno delle procedure concorsuali e sugli sviluppi della recente sentenza della Corte di Giustizia

Diritto fallimentare IVA
La recente sentenza della Corte di Giustizia apre spazi inaspettati per le procedure di concordato liquidatorio permettendo di stralciare anche i crediti relativi all'IVA; adesso bisogna capire come reagirà il Fisco alla novità...

Professione Consulente Diritto fallimentare
Le fasi del processo esecutivo ad uso dei consulenti che possono essere incaricati alle vendite o che possono dover assistere i loro clienti che partecipano ad un acquisto da una procedura esecutiva, esaminiamo la fase del pignoramento, della liquidazione dell’attivo e della distribuzione forzata

Diritto fallimentare IVA
Forse si apre un nuovo capitolo nella possibilità di proporre la falcidia IVA nelle procedure di concordato preventivo dopo le recenti conclusioni dell'Avvocato Generale della comunità europea...

Diritto fallimentare
Analizziamo le novità legislative intervenute sulla procedura di concordato in liquidità che, dopo l'estate del 2015, acquisisce nuovo appeal fra le procedure concorsuali minori; ricordiamo che la continuità non è contraddetta dalla liquidazione dei beni purché i beni ceduti non siano funzionali all'esercizio dell'impresa

Diritto fallimentare Riscossione dei tributi
L'approvazione della Delega fiscale porta tante novità anche in tema di notifica delle cartelle esattoriali: ecco come funzionerà la notifica via PEC e gli accorgimenti per gli imprenditore assoggettato a concordato o altre procedure concorsuali minori

Professione Consulente Diritto fallimentare
Per i membri del collegio sindacale l'apertura di una procedura di concordato preventivo è sempre un momento critico, sopratutto per quanto riguarda la propria resposnabilità professionale: un piccolo vademecum per il comportamento corretto da parte dei sindaci

Diritto fallimentare Pareri di diritto societario
In caso di concordato preventivo cosa accade ad ex amministratori e soci della società? Quali sono i loro diritti e le loro responsabilità in corso di procedura?

Diritto fallimentare
Cosa accade praticamente nel caso in cui il concordato liquidatorio non raggiunga i risultati promessi, impedendo il soddisfacimento dei creditori?

Appalti pubblici Diritto fallimentare Organismi Partecipati, gestione dei servizi pubblici
Nel caso in cui l'impresa appaltatrice di lavori pubblici presenti domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo (ed in subordine nel caso in cui sia già intervenuta l'ammissione alla procedura), la stazione appaltante ha titolo ad effettuare pagamenti diretti a favore dei subappaltatori autorizzati per le quote di lavori da essi eseguiti?

Diritto fallimentare
Pubblichiamo una guida di 20 pagine alla mini riforma della procedura di concordato preventivo, dopo la conversione del D.L. 83/2015 con un'utilissima tabella di raccordo temporale delle norme

IVA
In scadenza l’opzione Irap: modalità di presentazione del Modello e valutazione della scelta; se la S.r.l. non paga l’Iva al via il sequestro dei beni dell’amministratore; riformata la legge fallimentare: maggiore tutela per i creditori nel concordato preventivo; torna la Lotteria Italia su Rai Uno; orario di lavoro: il percorso casa-cliente va remunerato; obbligo di assicurazione all’INAIL per l’amministratore unico

Diritto fallimentare
Enti non commerciali: la vendita di materiale sportivo ai propri associati è soggetta alla SCIA e al REA; le novità in materia di diritto fallimentare e civile; deducibilità delle perdite derivanti da cancellazione di crediti dal bilancio operata in applicazione dei principi contabili; uso promiscuo autovetture agenti di commercio: detraibilità parziale Iva; INPS: dal 26 agosto trasmissione domande per sgravi di II livello – anno 2014; beni in lavorazione: recepita la disciplina IVA comunitaria

1 2 3 5
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it