Commercio elettronico

Contributi e finanziamenti Internazionalizzazione
L'agevolazione denominata Bando Export 4.0 è volta a favorire le MPMI lombarde che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati esteri attraverso l’accesso alle piattaforme e-commerce e la partecipazione a fiere all’estero

Sentenze tributarie
Secondo la Cassazione sussiste l'obbligo, in capo al contribuente, di presentare in Italia le dichiarazioni dei redditi per le attività commerciali svolte on line con società estere, nel caso in esame per attività svolte a Malta anche mediante l’utilizzo di conti correnti accesi in Italia

Novità legislative
Uno dei provvedimenti più importanti della Legge di Bilancio 2018 è la nuova web tax, un prelievo sulle transazioni digitali relative a prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici e si configura come una imposta indiretta ad valorem e speciale, commisurata al corrispettivo/ricavo lordo della transazione e su una sola categoria di servizi

Novità legislative
Uno dei provvedimenti più attesi della Legge di bilancio era la web tax, cioè l'imposizione fiscale sulle transazioni ecommerce effettuate in Italia ma gestite da soggetti formalmente residenti altrove (spesso in paesi che concedono condizioni fiscali di favore); la web tax italiana entrerà in vigore nel 2019 quindi abbiamo un anno a disposizione per valutare i complessi meccanismi di calcolo e valutare eventuali correttivi

Internazionalizzazione Novità legislative
Commercio elettronico e web tax: il problema della creazione di redditi apolidi e dell'inadeguatezza dei criteri tradizionali per individuare il luogo di produzione dei redditi d'impresa; si stanno elaborando nuovi parametri per l'attribuzione e la tassazione del reddito prodotto da commercio elettronico

IVA
Il regime particolare IVA dedicato al commercio elettronico prevede regole particolari per riscossione, ripartizione, restituzioni e rimborsi relativi all'imposta: una piccola introduzione a tale complesso regime IVA

IVA
Questo regime speciale dell’IVA può essere esercitato dai soggetti passivi dell’imposta domiciliati o residenti fuori dall’Unione Europea che dispongono di una stabile organizzazione in Italia per l'erogazioni di servizi in forma elettronica

IVA
Le operazioni di commercio elettronico diretto effettuate nei confronti di privati consumatori finali non sono più soggette, con decorrenza dall'1 gennaio 2015, all’obbligo di certificazione dei corrispettivi: non deve essere emessa né la fattura, né scontrino o ricevuta fiscale

IVA
L'acquisto di pneumatici tramite commercio elettronico può nascondere alcune problematiche IVA soprattutto se ci si imbatte in fornitori comunitari

IVA
Presentiamo un'utilissima tabella per incasellare in modo corretto la certificazione degli incassi nei casi di commercio elettronico indiretto con clientela estera, con particolare attenzione ai limiti per le cessioni intracomunitarie

1 2 3 4
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it