Commercio elettronico

Il commercio elettronico o e-commerce è un canale di vendita fondamentale nel 21′ secolo.

Dato che il commercio elettronico presenta alcune particolarità normative e fiscali, abbiamo dedicato una pagina a tutti gli approfondimenti che trattano di commercio elettronico.


Ricerca in corso...

Che cosa è? Di cosa si tratta? News Fiscali - Commercialista Telematico
Cosa si intende per commercio elettronico diretto ed indiretto e quali differenze ci sono ai fini IVA? Una breve e chiarificatrice risposta al volo.

IVA
In questo approfondimento si propone una guida completa all'obbligo di invio dei corrispettivi telematici giornalieri, valido per tutti a partire dal 1° gennaio 2020.
L'articolo ricorda i soggetti obbligati ed i soggetti esclusi dall'adempimento e approfondisce le differenti modalità di invio dei corrispettivi, senza tralasciare la funzione del documento commerciale, il credito d'imposta per Registratori Telematici e le sanzioni previste per il mancato invio dei corrispettivi.

Contenzioso e processo tributario
Le informazioni acquisite, tramite E-bay, circa le aste a cui il contribuente abbia preso parte e circa le vendite effettuate dallo stesso ed andate a buon fine, per essere state di volta in volta consegnati i beni, rappresentano dati astrattamente idonei a fondare, in via presuntiva, l'accertamento induttivo dei ricavi non dichiarati.

IVA News Fiscali - Commercialista Telematico
La direttiva UE n. 2017/2455 prevede molte importanti novità relative al commercio elettronico e ai marketplace, alcune già in vigore ed altre che entreranno in vigore dal 2021.

IVA News Fiscali - Commercialista Telematico Novità legislative
Nel 2022 – secondo le intenzioni della UE - cambierà il sistema di tassazione degli scambi intraUE, sostituendo l’attuale sdoppiamento della tassazione (esenzione nel Paese di partenza e tassazione nel Paese di destinazione) con la tassazione nel Paese di destino (quello in cui avviene il consumo). Ma non sarà così per tutti: i soggetti “certificati” continueranno ad utilizzare il sistema (sdoppiato) con applicazione del reverse charge.
In questo articolo analizziamo i profili dell'IVA che verrà (forse), puntando il mouse alle operazioni di commercio elettronico

Novità legislative
Entro il 31 ottobre 2019 va inviata la prima comunicazione relativa alle vendite online per i soggetti che facilitano le vendite a distanza tramite mercati virtuali (marketplace), piattaforme digitali, portali o mezzi analoghi. Ecco come inviare la comunicazione e le prossime scadenze.

Vendita di beni a distanza: è attivo il canale telematico per il primo invio delle comunicazioni dei prodotti venduti in Italia attraverso piattaforme digitali. I gestori dei marketplace devono trasmettere i dati entro il 31 ottobre 2019

News Fiscali - Commercialista Telematico

Il MiSe ha chiarito le modalità attraverso le quali le imprese possono usufruire dei finanziamenti agevolati previsti dal recente decreto ministeriale e gestiti da Sace Simest, finalizzati all’inserimento in azienda di Temporary Export Manager per la realizzazione e lo sviluppo di progetti di internazionalizzazione in Paesi Extra UE e per lo sviluppo di piattaforme e-commerce di prodotti made in Italy.


Bilancio News Fiscali - Commercialista Telematico
Come contabilizzare le spese per il sito web?
Le spese del sito web vetrina vanno contabilizzate in modo diverso a seconda della tipologia di sito: sito vetrina 1.0 oppure sito istituzionale. Spieghiamo come contabilizzare anche le spese di branding che nascono dalla presenza delle aziende su internet....

Diritto Commerciale News Fiscali - Commercialista Telematico
I gestori delle piattaforme digitali da luglio sono chiamati a nuovi adempimenti. A disporlo è il Decreto Crescita che ha previsto - tra l'altro - l'istituzione di una comunicazione periodica da cui si evincano i dati delle transazioni “a distanza” e i soggetti coinvolti.

News Fiscali - Commercialista Telematico
Le spese di creazione e gestione di un sito internet: iniziamo a inquadrare l’acquisizione del sito web da un punto di vista contabile distinguendo il sito vetrina, quello pubblicitario, e-commerce, infrastruttura

Contributi e finanziamenti Internazionalizzazione
L'agevolazione denominata Bando Export 4.0 è volta a favorire le MPMI lombarde che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati esteri attraverso l’accesso alle piattaforme e-commerce e la partecipazione a fiere all’estero

Sentenze tributarie
Secondo la Cassazione sussiste l'obbligo, in capo al contribuente, di presentare in Italia le dichiarazioni dei redditi per le attività commerciali svolte on line con società estere, nel caso in esame per attività svolte a Malta anche mediante l’utilizzo di conti correnti accesi in Italia

Novità legislative
Uno dei provvedimenti più importanti della Legge di Bilancio 2018 è la nuova web tax, un prelievo sulle transazioni digitali relative a prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici e si configura come una imposta indiretta ad valorem e speciale, commisurata al corrispettivo/ricavo lordo della transazione e su una sola categoria di servizi

Novità legislative
Uno dei provvedimenti più attesi della Legge di bilancio era la web tax, cioè l'imposizione fiscale sulle transazioni ecommerce effettuate in Italia ma gestite da soggetti formalmente residenti altrove (spesso in paesi che concedono condizioni fiscali di favore); la web tax italiana entrerà in vigore nel 2019 quindi abbiamo un anno a disposizione per valutare i complessi meccanismi di calcolo e valutare eventuali correttivi

Internazionalizzazione Novità legislative
Commercio elettronico e web tax: il problema della creazione di redditi apolidi e dell'inadeguatezza dei criteri tradizionali per individuare il luogo di produzione dei redditi d'impresa; si stanno elaborando nuovi parametri per l'attribuzione e la tassazione del reddito prodotto da commercio elettronico

IVA
Il regime particolare IVA dedicato al commercio elettronico prevede regole particolari per riscossione, ripartizione, restituzioni e rimborsi relativi all'imposta: una piccola introduzione a tale complesso regime IVA

IVA
Questo regime speciale dell’IVA può essere esercitato dai soggetti passivi dell’imposta domiciliati o residenti fuori dall’Unione Europea che dispongono di una stabile organizzazione in Italia per l'erogazioni di servizi in forma elettronica

IVA
Le operazioni di commercio elettronico diretto effettuate nei confronti di privati consumatori finali non sono più soggette, con decorrenza dall'1 gennaio 2015, all’obbligo di certificazione dei corrispettivi: non deve essere emessa né la fattura, né scontrino o ricevuta fiscale

IVA
L'acquisto di pneumatici tramite commercio elettronico può nascondere alcune problematiche IVA soprattutto se ci si imbatte in fornitori comunitari

IVA
Presentiamo un'utilissima tabella per incasellare in modo corretto la certificazione degli incassi nei casi di commercio elettronico indiretto con clientela estera, con particolare attenzione ai limiti per le cessioni intracomunitarie

Legge di stabilità 2016: ennesima riproposizione della rivalutazione dei beni d’impresa; legge di stabilità 2016: nuova detrazione per le giovani coppie che acquistano la prima casa; start up costituite con modello standard direttamente dai soci, salta l’intervento del notaio; al via le agevolazioni per sviluppare il commercio elettronico nel settore agricolo; F24: istituita causale contributo per la Cassa Edile Autonoma; F24: istituiti ulteriori codici tributo per pagare con gli avvisi bonari; precisazione delle Entrate sui 220mila avvisi bonari; Rai: canone in 6 rate da 16,6 euro

IVA
Anche i contribuenti minimi possono aderire al regime del MOSS se effettuano commercio elettronico verso la Comunità Europea: ecco le criticità a cui fare estrema attenzione per le connessioni con l'IVA

IVA
Una guida gratuita di sei pagine al regime speciale IVA che consente di gestire da un unico Stato membro, in cui gli operatori si siano identificati, gli obblighi di versamento e di dichiarazione dell’imposta relativa ai servizi di Telecomunicazione, di Teleradiodiffusione ed Elettronici (Giovanni Mocci e Cosimo Turrisi)

IVA
Per l’ente pubblico niente soggettività Iva se manca il requisito dell’indipendenza; per le Onlus in arrivo nuovi aiuti; agevolazioni sul gasolio per autotrazione: dichiarazione da presentare entro il 31 ottobre 2015; cessioni intracomunitarie non imponibili anche senza la partita Iva dell’acquirente; congresso nazionale dei commercialisti, parte il conto alla rovescia; come assistere il contribuente presso le commissioni tributarie; Entrate: servizi telematici potenziati, CIVIS e PEC risposte entro 10 giorni; Iva e-commerce transfrontaliero: la UE avvia una consultazione per rivitalizzare il settore; la pressione fiscale attanaglia di più le cooperative; ESMA: documento di consultazione sul formato elettronico unico di comunicazione delle relazioni finanziarie annuali

Immobili & Imposte indirette Condominio
Detrazione spese per interventi edilizi nel piccolo condominio; voluntary disclosure: ratificato accordo tra Italia e Svizzera-Principato di Monaco-Santa Sede-Principato del Liechtenstein; no all’accertamento induttivo per la ricarica media del settore difforme; transfer pricing: é possibile finanziare la controllata; voluntary disclosure: nuova circolare delle Entrate; come esercitare l’attività di commercio elettronico diretto con il regime fiscale di vantaggio; patent box, pronto il decreto di attuazione con le modalità applicative; precisazioni dell’INPS sulla procedura di pagamento della NASpI; fatturazione elettronica: dal 2016 software dalle Entrate; aliquota IVA applicabile alla cessione di carni di quaglia congelate

Internazionalizzazione Novità legislative
La costante diffusione commercio elettronico presenta agli Stati nuovi problemi fiscali, ecco alcune valutazioni sulle possibilità di tassare i servizi di ecommerce effettuati dall'estero verso l'Italia: con la nuova modalità di tassazione le multinazionali con sede all’estero dovrebbero scegliere se subire un prelievo del 25% sui ricavi ottenuti in Italia, o se, a fronte del rischio di segnalazione della stabile organizzazione occulta da parte degli stessi intermediari, dichiarare la stabile organizzazione, facendo un bilancio vero con i ricavi qui realizzati e la quota di costi consolidati attribuibile. Come clausola di salvaguardia (ed ulteriore garanzia per il contribuente) resterebbe comunque infine la possibilità di accedere alla procedura di ruling internazionale

per i piccoli contribuenti rimane solo il regime dei minimi; con il nuovo ISEE non si scherza; Ministero beni culturali: finalità del sito Art Bonus; sanzione “standard” sull’eccessiva compensazione; é stretta sui Notai: ok ai controlli a sorpresa; un flop il Tfr in busta paga; esonero contributivo cumulabile con Garanzia Giovani; bando Isi 2014: click day il 25 giugno 2015; intermittenti: comunicazioni dal 1° giugno nuova casella PEC ministeriale; il mutuo troppo elevato prova il “nero”; e-commerce: nuove regole per la gestione dei cookies; non va bene la dichiarazione di atto notorio per attestare l’avvenuta presentazione del Modello Unico; disponibile il software Gerico 1.0.1 dal 5 giugno 2015; entrate tributarie erariali in recupero a gennaio-aprile 2015

IVA
Verifica fiscale: va sempre rilasciato il processo verbale, devono poi passare almeno 60 giorni; operazione 730 precompilato: è cosi tutto semplice come sostiene l’Agenzia delle entrate? intesa sul Ccnl studi professionali; e-commerce: è fatta, decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale; bonus autotrasporto: cambiate le istruzioni per il Modello F24; stop alla consegna della copia cartacea della dichiarazione d’intento e ricevuta di presentazione agli uffici doganali; applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane: circolare Assonime; Inps: Boeri, proposta per reddito minimo over 55; affitto di ramo d’azienda: diritto alla prelazione in caso di vendita; condanna per bancarotta anche senza fallimento

IVA
Moss: dichiarazioni e versamenti Iva dal 1° aprile 2015; e-commerce: niente fattura; dichiarazione Tasi: decidono i comuni; atto di cessione: accordi contrattuali “inerenti” nel reddito di impresa; determinazione del valore dei fabbricati gruppo D: decreto pubblicato nella G.U.; in crescita il contenzioso tributario; cooperative: contributo di revisione biennale 2015/2016; assunzioni a tempo indeterminato: l’esonero contributivo si chiede entro marzo 2015; guida della FNC alla compilazione del nuovo ISEE; split payment, Iva: circolare della Fondazione commercialisti del 31 marzo 2015; focus dei commercialisti (FNC) sui chiarimenti delle entrate sul Reverse charge; credito d’imposta per l’assunzione di personale altamente qualificato: documento della Fondazione commercialisti; investment compact: disposizioni sui servizi di pagamento; spesometro: P.A. esonerate anche per il 2015, commercianti al dettaglio e tour operator, resta il tetto per l’esonero

1 2
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it