Operazioni inesistenti

Giurisprudenza tributaria
Il numero di marzo della rubrica di CommercialistaTelematico in collaborazione con l’avvocato Carlo Nocera: la rassegna delle principali sentenze emesse nel mese dalla Corte di Cassazione. La giurisprudenza della Cassazione è vastissima e noi estrapoliamo solo quanto possa essere utile per chi segue consulenza e contenzioso tributario. Nella Rassegna del mese di Marzo tante sentenze sfiorano anche il tema del diritto fallimentare quando questo si incrocia pericolosamente coi reati tributari

Contenzioso e processo tributario
Nel presente articolo, ripercorrendo il percorso argomentativo dei recenti arresti della Suprema Corte, si cercherà di comprendere quali possano essere le strategie investigative dell’Amministrazione Finanziaria o della Polizia Giudiziaria volte a provare, nel giudizio penale, il reato di dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture o altri documenti per operazioni “soggettivamente” inesistenti

Giurisprudenza tributaria
Iniziamo una nuova rubrica per evidenziare le principali sentenze tributarie della Cassazione: in questo primo numero partiamo da quelle del mese di gennaio 2018, che è stato ricco di pronunce importanti, soprattutto in tema di diritto penale tributario: il problema della confisca per equivalente, la sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, le fatture per operazioni inesistenti ed altre-->

Sentenze tributarie
In questa sentenza si analizza il caso di lavorazioni per conto terzi che sono sospettate di essere operazioni inesistenti: le fatture potrebbero essere state emesse solo per creare dei costi fittizi... vediamo come si esprime la Commissione Tributaria (Sentenza della CTR di Bari, sezione distaccata di Lecce, segnalata dal difensore avv. Maurizio Villani)

Contenzioso e processo tributario
è ammissibile ll sequestro preventivo del profitto illecito derivante da emissione di fatture per operazioni inesistenti; il profitto consiste nei guadagni, non esclusivamente patrimoniali, conseguenti al compimento della condotta illecita prevista dal delitto di emissione di fatture false

Contenzioso e processo tributario IVA
Proponiamo alcuni utilissimi spunti difensivi per il caso di contestazione di frodi carosello e di negazione della detraibilità dell'IVA, facendo attenzione alla differenza fra operazioni oggettivamente e soggettivamente inesistenti

Contenzioso e processo tributario IVA
Partendo da una sentenza di Cassazione proviamo ad indagare quali sono i motivi per cui un'operazione può essere considerata inesistente, con tutti i riflessi fiscali del caso: ad esempio se si riceve una fattura per operazione soggettivamente inesistente si rischia di perdere la deducibilità dell'IVA

Sentenze tributarie
Segnaliamo un'interessante sentenza della C.T.R. di Bari che analizza un caso di fatture per operazioni inesistenti, relative a lavori di costruzione. La società che ha ricevuto e utilizzato le fatture è riuscita a dimostrare che i lavori erano stati regolarmente eseguiti e pagati; i giudici pugliesi rilevano che, nonostante tutti i dubbi espressi dal Fisco, le eventuali irregolarità fiscali sono da attribuire solo a chi emesso le fatture (Sentenza segnala dal difensore avv. Maurizio Villani)

Contenzioso e processo tributario IVA
Nell’ambito delle frodi carosello, la dimostrazione dei reati in materia di IVA perpetrati dalla società fornitrice non è sufficiente a riqualificare come inesistenti tutte le operazioni poste in essere dalla stessa nei confronti dei propri clienti

Contenzioso e processo tributario IVA
In caso di contestazione dell'indetraibilità dell’iva per operazioni oggettivamente inesistenti, si può far valere la buona fede del contribuente che ha utilizato la fattura contestata?

1 2 3 18
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it