Archivio Tag: Visto di conformità

 
le disposizioni che disciplinano l’obbligo di apposizione del visto di conformità, nel caso di utilizzo in compensazione di crediti per importi eccedenti euro 5.000 (limite che dovrebbe scendere a 2.500 euro con la Legge di bilancio 2018), sono l’occasione per riflettere sulla natura di tale adempimento: cosa si rischia se si utilizzano crediti d'imposta per cui non si appone il visto di conformità?

 
 
martedì 31 ottobre scade il termine per l’invio del modello Redditi 2017. Questo numero di Fiscus punta il mouse su tanti adempimenti e attenzioni che circondano il modello Redditi: il problema del visto di conformità, la compilazione del prospetto crediti, i casi di esclusione dall’IRAP: il promotore finanziario; la gestione degli ultimi studi di settore e le novità per la dichiarazione integrativa a favore

 
 
in vista dei versamenti del 21 agosto dedichiamo un approfondimento di 12 pagine ai nuovi limiti alle compensazioni fiscali: le nuove norme sul visto di conformità ed i nuovi vincoli alla compensazione dei crediti tributari, il ruolo del revisore legale, le modalità di utilizzo dei crediti in F24, la polizza assicurativa del professionista...

 
a fine mese avverrà la presentazione del primo modello IVA Tr per i crediti trimestrali IVA soggetti a visto di conformità: presentiamo le nuove norme in un articolo ricco di esempi pratici. L'articolo è tratto dalla nostra circolare settimanale, uno strumento molto utile

 
la norma della manovra correttiva che restringe le possibilità di compensare i crediti fiscali genera molti dubbi: l'ultima intepretazione dell'Agenzia delle entrate è che il visto di conformità deve essere apposto solo sulle dichiaraizoni presentate dopo il 24 aprile ma tale soluzione presenta numerose incongruenze interpretative che rendono operativamente complessa la scelta dei contribuenti