Visto di conformità


Ricerca in corso...

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale
Se un contribuente vanta un credito IRPEF da compensare, per un importo superiore a 5.000 euro annui, che gli deriva dall'attribuzione per trasparenza da una società deve apporre il visto di conformità anche se la società risulta virtuosa dall'applicazione degli I.S.A..

News Fiscali - Commercialista Telematico
L’Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti ufficiali sull’applicazione dei nuovi Indicatori di Affidabilità Fiscale (ISA). Le indicazioni seguono i diversi interventi che l’Agenzia delle entrate ha effettuato nei mesi di giugno e luglio partecipando a numerosi eventi organizzati dalle associazioni di categoria.
Le indicazioni contenute nel documento di prassi sono sicuramente apprezzabili. Non sono stati però eliminati tutti i dubbi che sorti, trattandosi della prima applicazione dei nuovi indicatori.
Ad esempio le indicazioni relative all’ambito temporale del regime premiale, concretamente attuato a seguito della diffusione del provvedimento direttoriale del 10 maggio, sono parziali.

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale News Fiscali - Commercialista Telematico
Quali sono i benefici che spettano in caso di ISA favorevole per quanto riguarda il visto di conformità? - Pillole di ISA

Modello Redditi - Unico IRPEF
Sono diverse le novità normative introdotte dal legislatore che hanno interessato il modello di dichiarazione Redditi Persone Fisiche 2019. Ecco una rassegna ragionata delle novità da affrontare tra cui esonero dal visto di conformità e novità sulle detrazioni

IRPEF
INDICE DEGLI INTERVENTI
L’accesso al Modello 730 precompilato di Devis Nucibella
Modello 730/2019: Analisi delle principali novità di Celeste Vivenzi
Il “Bonus mobili”: le istruzioni per la corretta redazione della dichiarazione dei redditi di Nicola Forte
Il “bonus verde” esordisce nella dichiarazione dei redditi di Nicola Forte
La detrazione dei premi assicurativi per la copertura assicurativa di eventi calamitosi di Nicola Forte
Isa – indicatori sintetici di affidabilità fiscale Esonero dall’apposizione del visto per utilizzo in compensazione/rimborso, di Mario Agostinelli
Prossima la scadenza del 15 Giugno 2019 per la Dichiarazione dei Redditi Americana del 2018 di Enrico Povolo
Le novità del Modello 730/2019 di Massimiliano De Bonis e Danilo Sciuto
VOCI DAI SOCIAL: termini presentazione domanda riduzione contributi INPS commercianti

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale Modello Redditi - Unico
Gli Indicatori Sintetici di Affidabilità sostituiscono gli Studi di Settore con la finalità di favorire l’emersione di base imponibile sommersa, di stimolare il corretto adempimento delle obbligazioni tributarie e di rafforzare la compliance. Gli ISA sono indicatori elementari che verificano la normalità e coerenza della gestione aziendale e professionale e attribuiscono un punteggio, su una scala da 1 a 10, espressivo del grado di affidabilità fiscale del contribuente.

Modello Redditi - Unico
La compensazione orizzontale nel pagamento di tributi e contributi con utilizzo di crediti tributari oltre il limite posto per l’apposizione del visto di conformità, fa scattare la sanzione proporzionale se il visto non è apposto (o è apposto dopo 90 giorni dalla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione). Questa è la conclusione - non condivisa - dell’Agenzia delle Entrate espressa con un recente interpello

Modello Redditi - Unico
I giudici di Milano confermano quanto già espresso in precedenti interventi pubblicati dal Commercialista Telematico: la compensazione dei crediti in violazione dell’obbligo dell’apposizione del visto non configura una violazione di omesso versamento. La recente decisione del giudice di merito ha interessato la normativa in materia di sanzioni per omesso versamento. Ma l’interpretazione consolidata del giudice di prime cure si ritiene assolutamente attuale e applicabile anche alle nuove disposizioni ex riforma del sistema sanzionatorio

Modello Redditi - Unico
In vista del periodo delle dichiarazioni dei Redditi 2018, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un corposo documento in materia di oneri detraibili, oneri deducibili, crediti d’imposta, ritenute, documenti da presentare e conservare con la dichiarazione dei redditi; l'obiettivo del vademecum è quello di offrire, in omaggio ai principi della trasparenza e soprattutto della collaborazione sanciti dallo Statuto dei diritti del contribuente, nell'ottica del potenziamento della tax compliance, a tutti gli operatori, uno strumento unitario che garantisce una applicazione uniforme delle norme sul territorio nazionale

Professione Consulente IVA Revisione dei conti
Proponiamo una guida riassuntiva alla gestione del visto di conformità Iva 2018: i casi di sottoscrizione da parte dei sindaci che esercitano il controllo contabile, gli obblighi assicurativi dei professionisti abilitati, il visto di di conformità nel caso di scritture contabili tenute da altri...

IVA
Con il presente lavoro si intende analizzare quali siano le problematiche in relazione all’apposizione del visto di conformità, alle modalità di compilazione della dichiarazione annuale IVA, compilazione del quadro VL

Professione Consulente
Assicurarsi non vuol dire semplicemente sottoscrivere un contratto, ma rispondere a delle esigenze di prevenzione da eventi che potrebbero risultare drammatici per l’economia famigliare e professionale: la corretta gestione della polizza assicurativa dedicata all'attività professionale è una scelta di uno strumento a tutela del professionista non un semplice costo d'esercizio

IVA Modello Redditi - Unico
Le disposizioni che disciplinano l’obbligo di apposizione del visto di conformità, nel caso di utilizzo in compensazione di crediti per importi eccedenti euro 5.000 (limite che dovrebbe scendere a 2.500 euro con la Legge di bilancio 2018), sono l’occasione per riflettere sulla natura di tale adempimento: cosa si rischia se si utilizzano crediti d'imposta per cui non si appone il visto di conformità?

IRAP Modello Redditi - Unico
Martedì 31 ottobre scade il termine per l’invio del modello Redditi 2017. Questo numero di Fiscus punta il mouse su tanti adempimenti e attenzioni che circondano il modello Redditi: il problema del visto di conformità, la compilazione del prospetto crediti, i casi di esclusione dall’IRAP: il promotore finanziario; la gestione degli ultimi studi di settore e le novità per la dichiarazione integrativa a favore

Professione Consulente Revisione dei conti Modello Redditi - Unico
In vista dei versamenti del 21 agosto dedichiamo un approfondimento di 12 pagine ai nuovi limiti alle compensazioni fiscali: le nuove norme sul visto di conformità ed i nuovi vincoli alla compensazione dei crediti tributari, il ruolo del revisore legale, le modalità di utilizzo dei crediti in F24, la polizza assicurativa del professionista...

IVA
A fine mese avverrà la presentazione del primo modello IVA Tr per i crediti trimestrali IVA soggetti a visto di conformità: presentiamo le nuove norme in un articolo ricco di esempi pratici. L'articolo è tratto dalla nostra circolare settimanale, uno strumento molto utile

Professione Consulente
Quali sono le responsabilità professionali che nascono dall'attività di consulente fiscale? Quali le responsabilità derivanti dall'essere intermediario fra il contribuente e il Fisco? In caso di responsabilità dell'intermediario chi deve versare le sanzioni tributarie?

Contenzioso e processo tributario
è possibile sospendere, in quanto pregiudicato, il giudizio concernente l'irrogazione di una sanzione al professionista per l'irregolare rilascio del visto di conformità in attesa della definizione del processo contro un contribuente vistato?

IRPEF
Presentiamo in queste slides le novità che riguardano il modello Redditi 2017 (periodo d'imposta 2016) dedicato alle persone fisiche... attenzione in particolare al visto di conformità

IVA
La norma della manovra correttiva che restringe le possibilità di compensare i crediti fiscali genera molti dubbi: l'ultima intepretazione dell'Agenzia delle entrate è che il visto di conformità deve essere apposto solo sulle dichiaraizoni presentate dopo il 24 aprile ma tale soluzione presenta numerose incongruenze interpretative che rendono operativamente complessa la scelta dei contribuenti

Professione Consulente Modello Redditi - Unico
Per gli intermediari abilitati il prossimo 10 novembre è la data ultima per l'invio del modello 730 rettificativo: tale modello si invia in caso di errori commessi dal soggetto che ha prestato l’assistenza fiscale, per evitare le maggiori sanzioni connesse alla violazione del visto di conformità apposto sul 730

IVA
Scade a fine mese il termine per chiedere a rimborso il credito IVA relativo al terzo trimestre 2016: ecco le regole per accedere alla procedura di rimborso, i soggetti interessati, il visto di conformità, il rimborso in via prioritaria, una guida alla richiesta

Professione Consulente
Il professionista che svolge attività di assistenza fiscale nell’ambito di una società tra professionisti può rilasciare il visto di conformità utilizzando la partita IVA della società abilitata alla trasmissione telematica delle dichiarazioni

Professione Consulente Modello Redditi - Unico
In questo articolo analizziamo una delle tematiche più sentite dai professionisti, l'apposizione del visto di conformità sulle dichiarazioni che presentano importanti crediti d'imposta: si approfondisce la responsabilità del professionista, gli obblighi assicurativi, le novità previste per unico 2016; l'articolo è corredato da un'utilissima chck list

Professione Consulente IVA Modello Redditi - Unico
è stato esteso l'’obbligo di apposizione del visto di conformità alle compensazioni dei crediti concernenti le imposte sui redditi, le relative addizionali, le ritenute alla fonte, le imposte sostitutive delle imposte sul reddito e l’imposta regionale sulle attività produttive, qualora gli importi siano superiori ad euro 15.000 annui

Professione Consulente IVA
Siamo nella fase in cui inizia ad essere importante l'utilizzabilità dei crediti fiscali, in particolare del credito IVA, per l'utilizzazione in compensazione in fase di versamento; proponiamo un ripasso aggiornato all'apposizione del visto di conformità

IVA
L'introduzione dello split payment genera crediti IVA per gli imprenditori che lavorano continuativamente con la Pubblica Amministrazione: analisi della problematica della gestione di tali crediti nell'ottica del consulente che deve predisporre e vidimare i modelli IVA TR

Contenzioso e processo tributario Immobili & Imposte indirette
Disposizioni contro le frodi in materia economica; consolidato fiscale: pubblicato il nuovo modello di designazione per le società estere prive di una stabile organizzazione; cassazione: il nuovo redditometro non è retroattivo; nuove regole fiscali per gli omaggi di fine anno; riforma delle sanzioni penali tributarie: responsabilità del consulente fiscale; novità fiscali enti non profit dal 2016; nella visura catastale entrano i mq per la TARI; visto infedele: rettifiche entro il 10 novembre 2015; Entrate: pubblicato il modello e la tabella per il calcolo della superficie catastale; anno 2015 – riduzione dei premi artigiani; Dogane-Entrate, si intensifica la collaborazione; Entrate: la Cassazione salva gli atti degli ex incaricati; Legge Stabilità: è scontro sul tetto a 3.000 euro e ritorno all’Imu; consultazione della Commissione europea su ruolo e poteri delle autorità di concorrenza nazionali

Intermediari telematici Modello Redditi - Unico
Tutti i contribuenti, titolari o meno di partita IVA, possono compensare crediti e debiti nei confronti dei diversi enti impositori in fase di pagamento del modello F24: il problema del visto di conformità, i crediti IVA, i crediti INPS ed INAIL

IVA Revisione degli enti locali
Semplificazioni sul visto di conformità, per lo split payment, il nuovo modello TR ed una panoramica di tutti gli importanti aggiornamenti

1 2 3
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it