Articoli a cura di Vito Dulcamare


Ricerca in corso...

IVA
Come impatta la nuova normativa sulle compensazioni IVA, sulle società di comodo

La disciplina sulla circolazione degli assegni comporta, nei casi di mancata provvista, l’applicazione degli interessi moratori e di una penale a favore del beneficiario. Nel presente intervento si individua la natura contabile e fiscale della penale al fine di individuarne il corretto trattamento

Modello Redditi - Unico Unico 2009
La gestione dei crediti d’imposta da indicare nel quadro RU di Unico 2009 è stata resa più complicata dall’obbligo di rispettare il limite imposto dalla legge finanziaria 2008, tant’è che taluni contribuenti hanno fatto riferimento al limite di 250.000 euro previsto dalla legge finanziaria 2008, senza tener conto della maggiorazione consentita da alcuni provvedimenti di prassi. In conseguenza di ciò hanno compilato in modo errato il prospetto dell’utilizzo in quanto i programmi per la redazione ed il controllo del prospetto non hanno consentito di inserire i dati effettivi, con il conseguente rischio di perdere parte dei crediti maturati e non utilizzati

Introdotto un credito d’imposta corrispondente a quota parte dell’importo pagato quale tassa automobilistica per l’anno 2009 per ciascun veicolo, da parte delle imprese di autotrasporto di merci. In realtà, il credito era già stato previsto per legge ma non era mai stato reso operativo...

Novità legislative
Le agevolazioni alle imprese, i possibili casi di cumulabilità con altre forme agevolative e l'estensione della detassazione al regime dei contribuenti minimi...

Modello Redditi - Unico Unico 2009
L’Agenzia delle Entrate ha ammesso lo scomputo delle ritenute non certificate, purché idoneamente comprovate dal documento che attesti il pagamento del compenso e da una autocertificazione del contribuente, vale non solo per i professionisti ma anche per i titolari di reddito d’impresa e, quindi, anche per gli agenti e rappresentanti di commercio

In un e-book di circa 400 pagine riportiamo i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate, nel corso degli anni, circa l’applicazione delle attenuanti nella determinazione dei ricavi e compensi congrui nel procedimento di accertamento da studi di settore nonchè i chiarimenti relativi al funzionamento degli studi in considerazione del fatto che tali informazioni, come le attenuanti vere e proprie, hanno l’effetto di incidere sulla determinazione dei ricavi e compensi congrui (Vito Dulcamare)

Il lavoro si propone di fare il punto sulla disciplina del bonus investimento e di contribuire a chiarire i non pochi aspetti controversi, compreso quelli relativi al divieto di cumulo e al rispetto del limite annuale, al fine di evitare che una non corretta applicazione della stessa possa fare perdere ogni diritto del contribuente (Vito Dulcamare)

1 2 3 4
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it