L’estendibilità delle indagini bancarie a terzi – Definizione

di Redazione

Pubblicato il 25 febbraio 2011



Enciclopedia di diritto tributario: l'estendibilità delle indagini bancarie a terzi è...
L’estendibilità delle indagini bancarie a terzi è la valutazione che gli organi di verifica effettuano, al fine di dirottare le indagini nei confronti di soggetti collegati al contribuente sottoposto a controllo.

indagini bancarieEssa viene effettuata nei casi di sussistenza di elementi documentali, che attestino la riconducibilità del conto in capo ad un soggetto diverso
dell’intestatario.

Nonostante l’assenza di una espressa previsione normativa, è indubbia l'estendibilità delle indagini ai conti di "terzi", cioè di soggetti non interessati dall'attività di controllo, atteso che - per la costante giurisprudenza di legittimità formatasi al riguardo - le citate disposizioni, utilizzando la locuzione

"i dati e gli elementi risultanti dai conti possono essere posti a base delle rettifiche e degli accertamenti",

legittimano anche l'apprensione di quei conti di cui il contribuente sottoposto a controllo ha avuto la concreta ed effettiva disponibilità, indipendentemente dalla formale intestazione.

Se in via di principio le potestà di controllo in esame trovano applicazione unicamente ai rapporti intestati o cointestati al contribuente sottoposto a controllo, è indubbio, però, che le stesse potestà si applicano anche relativamente ai rapporti intestati e alle operazioni effettuate esclusivamente da soggetti terzi, specialmente se legati al contribuente da vincoli familiari o commerciali (...Continua nel PDF scaricabile in fondo alla pagina ⇓)

N.B. Per imparare in modo semplice la contabilità, scopri il nostro video-corso online di contabilità e ragioneria!

Scarica il documento