Articoli a cura di Giovambattista Palumbo

Giovambattista Palumbo
Recentemente nominato componente della Segreteria tecnica del Ministro dell’Economia e delle Finanze, dal 2015 al 2016 è stato componente della segreteria tecnica del Vice Ministro e dal 2016 al 2018 Dirigente nel Gabinetto del Ministro. E’ stato Capo Ufficio Legale dell’Agenzia delle Entrate di Firenze, per conto della quale, fin dal 1999, ha svolto attività di udienza e rappresentanza in giudizio nei processi tributari. Abilitato alla professione di Avvocato, è stato inoltre legal expert della Commissione Europea in Kosovo, nel 2008, e in Serbia, nel 2012. Docente presso la Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza e presso il Corso di perfezionamento in Intelligence e Sicurezza nazionale dell’Università degli Studi di Firenze, è, infine, Direttore dell’Osservatorio Politiche fiscali dell’Eurispes.

Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario Modello Redditi - Unico
Il Dlgs. n. 74/2000, art. 5, punisce la mancata presentazione della dichiarazione da parte dei soggetti a questa tenuti, trattandosi di reato omissivo proprio, ed essendo soggetti attivi del reato coloro che sono obbligati alla presentazione delle dichiarazioni annuali.
Trattandosi di reato omissivo proprio, la norma tributaria considera come personale e non delegabile il relativo dovere, essendo quindi escluso che l'eventuale delega possa modificare il destinatario dell'obbligo.
L’affidamento ad un professionista dell'incarico di predisporre e presentare la dichiarazione annuale dei redditi non esonera quindi il soggetto obbligato dalla responsabilità penale per il delitto di omessa dichiarazione.

IVA
Nell’ipotesi di utility token che consentono, a seguito del loro acquisto, di poter accedere ai servizi della blockchain, il momento di effettuazione della prestazione coincide col pagamento della commissione ed essendo questa una prestazione di servizi generica sarà soggetta ad Iva con aliquota ordinaria.
Nel caso specifico si discute di una blockchain che permetteva alle imprese collegate di firmare, criptare e scambiare tra loro documenti commerciali digitali

Contenzioso e processo tributario IVA News Fiscali - Commercialista Telematico
In caso di omesso versamento, è irrilevante il fatto che l'importo indicato nella dichiarazione Iva sia il frutto di un errore del commercialista.
La responsabilità del contribuente/imputato sussiste per avere egli firmato la dichiarazione, laddove, ai fini della integrazione del reato di omesso versamento dell'IVA, l'entità della somma da versare è quella risultante dalla dichiarazione e non quella effettiva, desumibile dalle annotazioni contabili.

News Fiscali - Commercialista Telematico
Nell’ambito del Def viene evidenziato come le nuove disposizioni introdotte con l’ultima Legge di Bilancio abbiano rafforzato e reso direttamente applicabile anche in Italia l’imposta sui servizi digitali (cosiddetta web tax), quantificandone l’impatto finanziario in circa 200 milioni nel biennio 2020-2021. Tale somma appare, in effetti, un impatto piuttosto ridotto rispetto al volume d’affari collegato agli “affari” del web; soprattutto, verrebbe da dire, in questo periodo, in cui risulta evidente come tale settore sia il solo settore che ha tratto giovamento economico dal lockdown.
Cerchiamo di seguito allora di capire esattamente come stanno le cose.

Contenzioso e processo tributario
L’incertezza normativa oggettiva assurge a causa di esenzione del contribuente dalle sanzioni amministrative previste per violazioni di norme tributarie, laddove integri una condizione di inevitabile incertezza sul contenuto, sull'oggetto e sui destinatari della norma tributaria, ovverosia l'insicurezza ed equivocità del risultato conseguito attraverso il procedimento d'interpretazione normativa, riferibile non già ad un generico contribuente, o a quei contribuenti che per la loro perizia professionale siano capaci di interpretazione normativa qualificata, e tanto meno all'Ufficio finanziario, ma al giudice, unico soggetto dell'ordinamento cui è attribuito il potere-dovere di accertare la ragionevolezza di una determinata interpretazione.

News Fiscali - Commercialista Telematico
Varie misure fiscali sono state introdotte dal Decreto liquidità e dal Decreto cura Italia, che hanno peraltro anche in parte recepito disposizioni prima introdotte con il Decreto Legge n. 11 dell’8 marzo 2020, e il Decreto Legge n. 9 del 2 marzo 2020.
Di seguito cerchiamo di fare un po' di ordine, riassumendo quelle che sono le principali disposizioni, come oggi vigenti alla luce dell’”incastro” tra i vari provvedimenti legislativi emanati per l'emergenza CoronaVirus

Antiriciclaggio News Fiscali - Commercialista Telematico
L’uso del contante è da sempre oggetto di discussioni, sia sotto il profilo degli eventuali limiti, sia per il pericolo di evasione fiscale e sia, in questo momento, anche sotto il profilo di eventuale mezzo di diffusione del contagio.

Operazioni in banca Società
Il Decreto Cura Italia riconosce alle PMI varie agevolazioni e sospensioni su esposizioni debitorie nei confronti di banche.
Per capire cosa si intende per PMI, visto che lo stesso decreto rinvia alle definizioni date dalla Commissione europea: in questo articolo illustriamo come si determina se un azienda ricade nella cateogira delle PMI con esempi pratici

Internazionalizzazione News Fiscali - Commercialista Telematico
I vari Stati stanno reagendo in modo diverso di fronte all'emergenza sanitaria ed economica rappresentata dal CoronaVirus. In questo articolo proponiamo una rassegna dei diversi provvedimenti che i vari Paesi stanno emanando per sostenere la propria economia.

Contenzioso e processo tributario IVA
Il compenso professionale versato al socio dalla società è detraibile ai fini IVA?
Ai fini della valutazione di giudizio di congruità del compenso professionale rileva solo l'antieconomicità manifesta e macroscopica dell'operazione e dunque esulante dal normale margine di errore di valutazione economica, tale da assumere rilievo indiziario di non verità della fattura o di non inerenza della destinazione del bene o servizio all'utilizzo per operazioni assoggettate ad Iva.

Contenzioso e processo tributario
La Circolare dell’Amministrazione Finanziaria non vincola né il contribuente, né il giudice, non costituendo fonte di diritto. Ammettere che la Circolare sia vincolante per i giudici o per il contribuente, equivarrebbe a riconoscerle un potere normativo in palese conflitto con il principio costituzionale della riserva di legge.
In questo articolo analizziamo l'annosa questione del valore delle Circolari del Fisco

Contenzioso e processo tributario IRES
La distinzione tra consiglieri esecutivi e non esecutivi è classica del nostro sistema societario, laddove la tradizione è che il CdA abbia un potere di controllo sull'operato dei consiglieri esecutivi, per cui, se tutti i membri del CdA fossero consiglieri esecutivi, verrebbe meno questa distinzione nella "governance" della società.
Nel codice di autodisciplina delle società quotate vi è peraltro una chiara distinzione tra consiglieri non esecutivi ed esecutivi, essendo quindi escluso che l'intero CdA possa avere compiti esecutivi.

IVA
In tema di IVA e con riferimento al regime della sospensione dal pagamento dell'imposta per le cessioni all'esportazione, deve farsi riferimento, ai fini della verifica del rispetto del plafond annualmente previsto per beneficiare dell'agevolazione, all'anno di registrazione della fattura relativa all'operazione originaria e non già a quello di registrazione del documento fiscale con il quale vengono apportate modifiche alla predetta fattura.

Contenzioso e processo tributario Società
L'amministratore di fatto, a determinate condizioni, risponde, in solido con la società delle sole sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti alle violazioni tributarie accertate a carico della stessa società.
Le sanzioni amministrative relative al rapporto tributario sono, in generale, esclusivamente a carico della persona giuridica, anche quando sia gestita da un amministratore di fatto, ma tale principio non può però ritenersi operante anche nell'ipotesi di società artificiosamente costituita, dovendo comunque sussistere una differenza tra trasgressore e contribuente, non presente nel caso in cui la persona fisica sia esclusivo beneficiario delle violazioni contestate.

IRPEF
La Legge di Bilancio 2020 ha previsto che, ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, la detrazione dall'imposta lorda, nella misura del 19% degli oneri, spetta a condizione che l'onere sia sostenuto con versamento bancario o postale, ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili.
Facciamo chiarezza sull'attuale normativa.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La responsabilità per i dazi doganali inevasi può sorgere anche in capo al rappresentante indiretto dell'importatore, il quale risponde in quanto dichiarante.
In caso di inserimento nella dichiarazione doganale di dati relativi alla merce introdotta non rispondenti al vero, tali da comportare la erroneità della stessa in relazione ai valori di transazione applicabili, ciò comporta l'erroneità della dichiarazione doganale, per cui, ferma restando la responsabilità del dichiarante, si estende la responsabilità tributaria anche alle persone che hanno fornito i dati necessari alla stesura della dichiarazione e che erano, o avrebbero dovuto ragionevolmente essere, a conoscenza della loro erroneità.
Pertanto, lo spedizioniere doganale, che abbia presentato merci in dogana per conto terzi ma in nome proprio, risponde in via solidale con il soggetto per conto del quale la merce medesima è stata presentata in dogana, di tutti i dazi, le imposte e gli accessori dovuti, a qualsiasi titolo, dato che si tratta di un rappresentante indiretto, anche per la sua preparazione professionale, in grado di valutare la veridicità dei documenti trasmessigli.

Contenzioso e processo tributario Internazionalizzazione IVA
Analisi del sistema di sanzioni: in caso di deposito fiscale cosiddetto virtuale il Fisco non può pretendere l’IVA all'importazione relativa alla merce immessa in libera pratica, dato che il deposito fisico si concreta in un semplice adempimento formale che non può incidere sul principio di neutralità del tributo. Ricordiamo che nulla osta alla previsione di un deposito fiscale che, come quello italiano, è stato predisposto ad un più efficace controllo IVA, con la conseguenza che si deve riconoscere al Paese membro il potere di comminare sanzioni nel caso in cui le merci importate non siano state fisicamente immesse nello stesso.

Contenzioso e processo tributario
Le intercettazioni telefoniche, assunte dalla GdF e trasmesse all'Amministrazione finanziaria, entrano a far parte, a pieno titolo, del materiale probatorio che il giudice tributario di merito deve valutare, potendo essere utilizzate, in chiave indiziaria, risalendo dai fatti noti al fatto ignoto.

IRES
La Corte di Cassazione chiarisce ancora meglio la disciplina in tema di società di comodo precisando che spetta al contribuente fornire la prova contraria e dimostrare l'esistenza di situazioni oggettive e straordinarie, specifiche ed indipendenti dalla sua volontà, che abbiano impedito il raggiungimento della soglia di operatività e di reddito minimo presunto.

Operazioni in banca Previdenza IRPEF
I PIR 3.0, Piani Individuali di Risparmio, in vigore dal 2020, si propongono come uno strumento elastico e competitivo che da subito ha registrato pareri positivi degli addetti ai lavori. Esaminiamone in questo approfondimento l’evoluzione normativa, le criticità e la soluzione proposta dal Legislatore.

Contenzioso e processo tributario Studi di settore Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
L’emendabilità degli errori commessi nella dichiarazione fiscale, deve circoscriversi all'indicazione di quei dati, relativi alla quantificazione delle poste reddituali positive o negative, che integrino errori tipicamente materiali, ovvero anche formali, rimanendo a tali ipotesi estranea la fattispecie in cui il contribuente, con la stessa dichiarazione, abbia inteso esercitare una facoltà di opzione, da qualificarsi come manifestazione di volontà negoziale.
Nel caso di specie il Commercialista aveva aderito all'adeguamento agli studi di settore per errore: tale opzione non è considerata emendabile dalla Cassazione

Antiriciclaggio

Una volta che la fattispecie criminosa di autoriciclaggio sia integrata in tutti i suoi requisiti, è del tutto indifferente che, alla fine delle operazioni di autoriciclaggio, l’agente abbia meramente utilizzato o goduto personalmente dei beni a titolo personale, essendo quindi punibile qualsiasi prelievo o trasferimento di fondi operato dal soggetto autore del delitto presupposto, successivo a precedenti versamenti, ivi compreso il mero trasferimento di denaro di provenienza delittuosa da un conto corrente bancario ad un altro diversamente intestato e acceso presso un diverso istituto di credito, essendo il delitto in esame a forma libera.

Ai fini della ravvisabilità della fattispecie rileva qualsiasi condotta di manipolazione, trasformazione, trasferimento di denaro, quando concretamente idonea ad ostacolare gli accertamenti sulla provenienza del denaro.

IVA
La Cassazione ha fornito alcuni chiarimenti sull'applicabilità dell'aliquota IVA agevolata del 4% in caso di appalti per la costruzione di fabbricati. Ecco quanto espresso dalla Suprema Corte.

Contenzioso e processo tributario
Le informazioni acquisite, tramite E-bay, circa le aste a cui il contribuente abbia preso parte e circa le vendite effettuate dallo stesso ed andate a buon fine, per essere state di volta in volta consegnati i beni, rappresentano dati astrattamente idonei a fondare, in via presuntiva, l'accertamento induttivo dei ricavi non dichiarati.

IVA
In caso di leasing nautico, l’Iva addebitata al cedente è detraibile dal cessionario solo qualora il bene acquistato sia concretamente destinato all'esercizio dell'impresa e sia inerente a detto esercizio.
L’Iva non sarà dunque detraibile, e i costi non saranno deducibili, laddove risulti che la società, che ha posto in essere le operazioni di leasing, sia stata costituita per fini personali dei soci, senza svolgimento effettivo di alcuna attività imprenditoriale.
In tali casi, neppure si potrà del resto invocare che gli atti posti in essere siano qualificabili come atti preparatori all'esercizio dell'impresa, in concreto, mai esistita.
Vediamo i dettagli.

Diritto fallimentare IVA
Il carattere afflittivo della sanzione Iva non è incompatibile con l'operatività del privilegio generale, espressamente sancita dall'art. 2752 c.c., laddove l'assoggettamento del debitore a procedura concorsuale non implica successione nella titolarità delle relative situazioni giuridiche, ma mero spossessamento del debitore, non essendo pertanto ravvisabile alcuna modifica o traslazione del soggetto passivo del tributo, ed attuandosi unicamente il concorso del credito per sanzioni, secondo i principi generali, con gli altri crediti nei confronti della debitrice.

Contenzioso e processo tributario
La situazione economica e finanziaria di una società, insufficiente a ritenere veritiera l'operazione di restituzione dei finanziamenti infruttiferi a sua volta fatta da soci non solvibili, è idonea a sostenere la presunzione di evasione per derivazione extracontabile di utili sottratti all'imposizione fiscale e versati in conto aumento capitale di altra società.

Professione Consulente Contenzioso e processo tributario News Fiscali - Commercialista Telematico
L'esistenza di un interesse economico diretto del professionista, che agisca come ispiratore delle iniziative fraudolenti, non è ostativa alla configurabilità dell'aggravante ex art. 13-bis, comma 3, del Dlgs. n. 74/2000. Nel prevedere l'aumento di pena la norma si limita ad esprimere l'esigenza che l'aggravante si applichi ad una fattispecie delittuosa nella quale interagisca un professionista o un intermediario finanziario o bancario, non essendo necessario che agisca nell'esclusivo interesse del cliente, e ben potendo coesistere anche la prospettiva di un vantaggio personale che vada oltre la previsione del compenso. Ad individuare poi il requisito della serialità non è tanto il numero delle operazioni compiute, ma la loro serialità, dovendosi a tal fine allargare la prospettiva non solo alle attività già realizzate, ma anche a quelle potenzialmente realizzabili in futuro, mediante l'applicazione del medesimo schema operativo.

Contenzioso e processo tributario Contributi e finanziamenti

Ai fini della spettanza del credito di imposta per investimenti in aree svantaggiate, immutata l’unica struttura produttiva presente nella Regione svantaggiata, il dislocamento operativo di attrezzature aziendali presso altri cantieri, aperti da un'impresa di costruzioni in una diversa Regione, non realizza la fattispecie sanzionatoria costituita dal trasferimento delle attrezzature presso diversa struttura produttiva.

La dislocazione dei beni nei cantieri edili ove viene esercitata l'attività di impresa, situati in diversa Regione rispetto a quella oggetto di agevolazione, non determina dunque, ex se, il venir meno del beneficio, salvo il caso in cui il cantiere assurga ad autonoma struttura produttiva, intesa come autonomo ramo di azienda dotato di autonomia gestionale.


Contenzioso e processo tributario

La sussistenza di un saldo negativo di cassa, implicando che le voci di spesa siano di entità superiore a quella degli introiti registrati, oltre a costituire un'anomalia contabile, fa presumere l'esistenza di ricavi non contabilizzati in misura almeno pari al disavanzo.

In presenza di un'anomalia di così rilevante entità deve ritenersi che sussistano gli elementi indiziari gravi, precisi e concordanti, che consentono all'Amministrazione finanziaria di ricorrere all'accertamento induttivo, con conseguente inversione dell'onere della prova a carico del contribuente.


1 2 3 12
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it