Filippo Mangiapane

 
il concetto di reverse charge (in italiano inversione contabile), che si verifica quando al pagamento dell'imposta è tenuto il cessionario, se soggetto passivo d'imposta nel territorio dello Stato...

 
stanno arrivando in redazione numerosi quesiti in cui ci si chiede come comportarsi nel caso in cui l'esito dell'invio di uno spesometro riporti una segnalazione per avvenuta cessazione di partita IVA da parte del fornitore del contribuente che ha effettuato l’invio: l'operazione sicuramente va attenzionata, ma non implica in sè la perdita della detraibilità dell'IVA o del costo

 
la rinuncia ai crediti che i soci vantano nei confronti delle società partecipate, per avere valore fiscale, deve essere preceduta da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, che attesti il valore di carico fiscale del credito: tale procedura assume connotazioni da burocrazia bizantina che lasciano dubbi sulla corretta operatività

 
una delle novità più sgradite della manovra correttiva di primavera è quella che accorcia i termini per registrare la fatture ricevute e conseguente diritto di recuperare l'IVA; vediamo gli effetti pratici della nuova normativa sulla gestione della contabilità, che riguarda anche il termine per emettere le note di variazione IVA; le nuove disposizioni sono in vigore dal 24 aprile scorso