Letterine di compliance per il quadro RW sotto l’albero

di Ennio Vial Silvia Bettiol

Pubblicato il 22 dicembre 2020



Stanno arrivando in questi giorni lettere di compliance relative alla irregolare compilazione del quadro RW anno 2017. Ravvedimento operoso ammesso se è stata presentata all’epoca la dichiarazione dei redditi.

Dichiarazione dei redditi anno 2017: errata compilazione quadro RW e lettere di compliance

Stanno giungendo in questi giorni diverse lettere di compliance in merito alla irregolare compilazione del quadro RW per l’anno 2017 e alla dichiarazione dei redditi connessi.

Si tratta della elaborazione delle informazioni che l’Amministrazione Finanziaria italiana ottiene attraverso il sistema di scambio CRS (common reporting standard).

A partire dall’anno 2017, inteso come anno oggetto di comunicazione, aderiscono al sistema CRS anche la Svizzera e l’Austria.

Il contribuente che riceve queste lettere deve valutare con molta attenzione la posizione detenuta all’estero.

Si deve infatti rilevare che non esiste un automatismo tra informazione trasmessa e obbligo di monitoraggio fiscale.

Eventuali disallineamenti potranno essere giustificati all’Agenzia.

Il ravvedimento operoso è ammesso se è stata presentata all’epoca la dichiarazione dei redditi.

E’ appena il caso di sottolineare che, ovviamente, anche il modello 730 è considerato una dichiarazione dei redditi.

La questione è oltremodo delicata in quanto la compilazione del quadro RW per tutto il 2017 apre il problema della detenzione degli investimenti al 31.12.2016.

Il contribuente dovrà quindi valutare di ravvedere a ritroso le annualità pregresse.

Attualmente per la Svizzera, essendo considerato un paese paradisiaco, è ancora aperto il quadro RW 2010 per il 2009.

 

Dello stesso autore abbiamo pubblicato anche:

Proventi da fondi esteri e compliance

Il ravvedimento del conto svizzero alla luce della comunicazione di compliance – Risposta al volo

Ravvedimento favorevole per RW e patrimoniali estere

La compliance del quadro RW: le comunicazioni dell’Agenzia

L’Agenzia conferma le Black List del Quadro RW per il 2019

 

A cura di Ennio Vial e Silvia Bettiol

Martedì 22 dicembre 2020