Milleproroghe 2021 – DL 183 del 31/12/2020

di Redazione

Pubblicato il 2 gennaio 2021

Puntuale come sempre anche quest'anno 2020 è arrivato il consueto Decreto Milleproroghe, pubblicato in GU 323 del 31/12/2020, che questa volta si arricchisce di una operazione davvero straordinaria quale il recesso del Regno Unito dall’Unione europea; per il resto il solito lungo elenco di proroghe di termini legislativi.

Milleproroghe 2021

Puntuale come sempre anche quest'anno è arrivato il consueto Decreto Milleproroghe, pubblicato in GU 323 del 31/12/2020, che questa volta si arricchisce di una operazione davvero straordinaria quale il recesso del Regno Unito dall’Unione europea; per il resto il solito lungo elenco di proroghe di termini legislativi.

[NdR: puoi scaricare il testo integrale del Decreto legge cliccando sul tasto rosso in fondo "scarica il documento".]

Si parte all'articolo 1 con le proroghe per la Pubblica Amministrazione, poi all'articolo 3 arrivano le proroghe di termini in materia economica e finanziaria.

Curioso il titolo dell'articolo 4: "Proroga di termini in materia di salute", spostati in avanti i raffreddori? Successivamente si affrontano i tempi per i settori dell'istruzione, università, ricerca, beni e attività culturali, turismo, giustizia.

All'art. 12 si affrontano i termini inerenti allo sviluppo economico. L'ultimo (sostanzialmente) articolo - il 12 - si occupa di "Proroga e altre misure applicabili a intermediari bancari e finanziari e a imprese di assicurazione in relazione al recesso del Regno Unito dall'Unione europea".

Alcune novità: revisori, lotteria, sfratti, contributi

L'articolo 3, comma 7, del milleproroghe 2021 si occupa della formazione professionale dei revisori legali dei conti (attenti all'aumento della tassa 2021): in ragione della straordinaria emergenza epidemiologica da COVID-19, gli obblighi di aggiornamento professionale dei revisori legali dei conti relativi all'anno 2020 e all'anno 2021, previsti dall'articolo 5, commi 2 e 5, del D. Lgs. 27/1/2010 n. 39, consistenti all'acquisizione di 20 crediti formativi in ciascun anno, di cui almeno 10 in materie caratterizzanti la revisione legale, si intendono eccezionalmente assolti se i crediti sono conseguiti entro il 31 dicembre 2022.

I termini di prescrizione dei contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori vengono sospesi fino al 30 giugno 2021, quindi la Pubblica Amministrazione avrà più tempo per accertamenti.

Fino al 30/6/2021 bloccati gli sfratti per morosità.

Nel Decreto non è presente la proroga della sospensione della riscossione delle cartelle esattoriali.

La lotteria degli scontrini viene spostata in avanti di un mese, la nuova data ipotizzata per l'avvio è il giorno 1/2/2021. L'art. 3, comma 9, del milleproroghe 2021 interviene infatti sul comma 544, dell'articolo 1, della Legge 11/12/2016 n. 232 così modificandolo: 
Con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, d'intesa con l'Agenzia delle entrate da adottarsi entro e non oltre il 1° febbraio 2021, sono disciplinate le modalità tecniche relative alle operazioni di estrazione, l'entità e  il numero dei premi messi a disposizione, nonché ogni altra disposizione necessaria per l'avvio e per l'attuazione della lotteria. Il divieto di pubblicità per giochi e scommesse, previsto dall'articolo 9, comma 1, del D.L. 12 luglio 2018, n. 87, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 96, non si applica alla lotteria di cui al comma 540.

Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2021 ha provveduto ad eliminare dalla lotteria degli scontrini (su questo argomento praticamente ogni giorno c'è una novità) i pagamenti in contanti; prima erano previsti due tipi di estrazioni, per pagamenti in contanti e pagamenti con strumenti tracciabili, ora invece rimane la partecipazione alla lotteria degli scontrini solo per i pagamenti "elettronici".

Continua nel PDF scaricabile ↓

CommercialistaTelematico

31/12/2020

Scarica il testo integrale del Decreto legge ↓

Scarica il documento