Fondo Ristorazione: presentazione domande fino al 28 novembre (prorogato al 15/12/2020)

Sabato 28 novembre scade il termine per la presentazione della domanda relativa al bonus ristorazione, pensato per aiutare queste aziende nel periodo di emergenza coronavirus. Si tratta di un contributo riconosciuto a ristoranti, pizzerie, mense, servizi di catering, agriturismi e alberghi, per gli acquisti di prodotti di filiere agricole e alimentari; in particolare prodotti DOP e IGP, prodotti che valorizzano la materia prima del territorio e prodotti ottenuti da filiera nazionale integrale dalla materia prima al prodotto finito, compresi prodotti vitivinicoli, della pesca e dell’acquacoltura.
Ecco una guida pratica…

Fondo ristorazione: introduzione all’agevolazione

Ricostruzione dei ricavi tramite tovagliometroStanziati 600 milioni di euro per l’acquisto di prodotti 100% Made in Italy.  Le ristoratrici e i ristoratori possono richiedere contributi a fondo perduto per un minimo di 1.000 e un massimo di 10mila euro.

Possono accedere al contributo ristoranti, pizzerie, mense, servizi di catering, agriturismi e alberghi con somministrazione di cibo.

ATTENZIONE: con avviso n. 9338547 del 25/11/2020 il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha prororogato la scadenza: fino al 15 dicembre 2020 (rispettivamente entro le ore 23.59 per la domanda online e entro gli orari di chiusura del giorno stesso degli uffici postali).

Il Fondo Ristorazione è un contributo riconosciuto per gli acquisti effettuati dopo il 14 Agosto 2020 di prodotti di filiere agricole e alimentari. In particolare, prodotti DOP e IGP, prodotti che valorizzano la materia prima del territorio, cioè quelli da vendita diretta, e prodotti ottenuti da filiera nazionale integrale dalla materia prima al prodotto finito. I prodotti includono quelli vitivinicoli e quelli della pesca e dell’acquacoltura.

Sono inoltre considerati prioritari gli acquisti di prodotti ad alto rischio di sprechi.

Documentazione da allegare

I richiedenti dovranno dimostrare, presentando i relativi documenti fiscali, l’acquisto di almeno tre prodotti appartenenti a categorie merceologiche diverse. Il principale dei tre prodotti non potrà superare il 50% della spesa totale a fronte della quale si richiede contributo. Godranno di priorità le richieste riguardanti prodotti DOP, IGP ed i prodotti a rischio spreco alimentare.

Fondo ristorazione: riferimenti normativi

Decreto 27 ottobre 2020 pubblicato sulla G.U. n. 277 del 6 novembre 2020 (Criteri e modalità  di gestione del Fondo per la filiera della ristorazione istituito ai sensi dell’articolo 58 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126

Scarica qui la tabella dei prodotti che rientrano nel bonus e l’elenco dei prodotti italiani a denominazione protetta – dal sito del ministero delle politiche ambientali

[CONTINUA=>>]

Per proseguire nella lettura dell’articolo, apri il pdf qui sotto>>

 

 

A cura di Cinzia De Stefanis

Martedì 17 novembre 2020

Se vuoi approfondire ulteriormente, sullo stesso argomento abbiamo pubblicato altri articoli:

Su argomenti inerenti gli stessi soggetti potrebbe interessarti ad esempio:

 

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it