La Certificazione Unica 2018, tra le novità: le modalità di indicazione del welfare aziendale e le locazioni brevi

di Federico Gavioli

Pubblicato il 12 febbraio 2018

il 7 marzo prossimo scade il termine per l'invio dei dati della Certificazione Unica 2018, che confluiranno nella dichiarazione precompilata e nel modello 770; in questo articolo proponiamo un ripasso dell'adempimento e segnaliamo le 2 più importanti novità: i quadri relativi al welfare aziendale ed alle locazioni brevi soggetti a ritenuta

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 10729 del 15 gennaio 2018, ha approvato il modello della Certificazione Unica (CU 2018) relativo all’anno 2017, unitamente alle istruzioni di compilazione nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del Quadro CT .

Termine invio del flusso telematico all’Agenzia delle Entrate


Per il periodo d’imposta 2017, i sostituti d’imposta devono trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, entro il 7 marzo, le certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo e ai redditi diversi, da rilasciare al percipiente entro il 31 marzo.

Il flusso telematico da inviare all’Agenzia si compone:
del frontespizio nel quale vengono riportate le informazioni relative al tipo di comunicazione, ai dati del sostituto, ai dati relativi al rappresentante firmatario della comuni