Le agevolazioni prima casa per il 2017

Il bonus prima casa prevede la possibilità di usufruire di una riduzione dell’Iva, del credito di imposta e di detrazioni Irpef.
Tali agevolazioni sono state prorogate anche per il 2017.
Le agevolazioni fiscali previste per l’acquisto della prima casa, si applicano a condizione che al momento dell’acquisto sussistano tutti i requisiti previsti dalla normativa e spettano anche per l’acquisto delle relative pertinenze.
L’agevolazione per l’acquisto della prima casa consiste nell’applicazione di una tassazione ridotta sulle imposte derivanti dalla compravendita.
L’agevolazione prima casa rimane valida anche laddove l’acquirente non rispetti il requisito dichiarato di svolgere la sua attività prevalente nel comune in cui si trova l’immobile, se dichiara di impegnarsi a trasferire, entro 18 mesi dall’acquisto, la residenza nello stesso comune dell’immobile. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 53/E del 27.04.2017
Premessa
Le agevolazioni per l’acquisto della prima casa prevedono la possibilità di usufruire di una riduzione dell’IVA, del credito di imposta e della detrazione Irpef.
Tali agevolazioni sono state prorogate anche per il 2017.
Le agevolazioni del bonus prima casa si applicano per gli acquisti effettuati da imprese, da privati, ma anche per acquisti su successioni e donazioni.
Potranno usufruire del bonus prima casa 2017 anche coloro che risultano, al momento dell’acquisto di nuova proprietà immobiliare, già possessori di un’abitazione, ma nel rispetto di precisi vincoli che sono stati stabiliti per legge.
Beneficiari
Il bonus prima casa 2017 è un’agevolazione rivolta a tutti i cittadini che rispettano determinati requisiti.
E’ stata estesa la possibilità di beneficiare della detrazione del 50% sull’Iva corrisposta per l’acquisto di immobili ad alta prestazione energetica, ovvero le case di classe A e B acquistate direttamente dal costruttore. Potranno beneficiare di tale agevolazione anche coloro che intendono acquistare una seconda abitazione.
Il bonus prima casa 2017 potrà essere utilizzato anche dai contribuenti già in possesso di abitazione ma il vincolo è la vendita dell’immobile precedentemente posseduto entro 18 mesi dal nuovo acquisto.
I beneficiari del bonus prima casa 2017 dovranno inoltre rispettare alcuni requisiti, ovvero:

l’abitazione non deve essere di categoria catastale A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (abitazioni in ville) o A9 (castelli e palazzi di eminenti pregi artistici e storici).

Pertanto, nell’atto di trasferimento dell’abitazione (per la quale si intende fruire dell’aliquota Iva del 4%),oltre ad attestare la sussistenza delle altre condizioni prescritte per usufruire dell’agevolazione, va dichiaratala classificazione o la classificabilità catastale dell’immobile nelle categorie che possono beneficiare dell’aliquota agevolata (circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 31 del 30 dicembre 2014).
Le categorie ammesse alle agevolazioni prima casa sono:
A/2 (abitazioni di tipo civile)
A/3 (abitazioni ditipo economico)
A/4 (abitazioni di tipo popolare)
A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare)
A/6 (abitazionidi tipo rurale)
A/7 (abitazioni in villini)
A/11 (abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi).

Non essere proprietario di abitazione nello stesso Comune in cui si richiedono le agevolazioni per l’acquisto della prima casa;

Essere residente nel Comune in cui si acquista casa o stabilirvi la residenza in 18 mesi dall’acquisto agevolato, ovvero dimostrare che la propria sede di lavoro è situata nel suddetto Comune;

Come abbiamo precedentemente ricordato, il bonus prima casa 2017 potrà essere utilizzato anche dai contribuenti già in possesso di abitazione ma il vincolo è la vendita dell’immobile precedentemente posseduto entro 18 mesi dal nuovo acquisto.
Per richiedere i benefici fiscali, inoltre, nell’atto di acquisto, il compratore deve …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it