Sostegni bis: proroga del bonus locazioni

di Devis Nucibella

Pubblicato il 11 giugno 2021

Il decreto Sostegni Bis ha esteso ulteriormente la possibilità di avvalersi del bonus locazioni: è arrivata la proroga ai mesi da gennaio a maggio 2021 (e a luglio per le imprese turistico/ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator). Tutte le novità sul bonus...

sostegni bis proroga bonus locazioniIl D.L. 73/2021 (c.d. Decreto Sostegni bis) ha portato ulteriori modifiche al bonus locazioni introdotto dal Decreto Rilancio.

In particolare viene prorogata:

  • dal 30.4.2021 al 31.7.2021 la spettanza del credito d’imposta in esame a favore delle imprese turistico-ricettive, agenzie viaggi, tour operator;
     
  • da gennaio 2021 a maggio 2021 a favore dei seguenti soggetti:
     
    • esercenti attività d’impresa, lavoro autonomo, con ricavi o compensi non superiori a € 15 milioni (in precedenza € 5 milioni) nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del Decreto (ricavi o compensi 2019 per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare);
       
    • enti non commerciali, compresi gli Enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

 

NdR: Potrebbe interessarti anche...

Bonus locazioni nel Modello Redditi 2021

Decreto Sostegni bis: le novità per il bonus locazione

Il bonus locazioni spetta anche per canoni pagati nel 2021

 

Bonus locazioni

Come noto, il legislatore ha introdotto un credito d’imposta calcolato sui canoni di locazione degli immobili strumentali per destinazione e di affitto d’azienda, al fine di contenere gli effetti dell’emergenza Covid-19.
In particolare:

  • l’Art. 65, D.L. 18/2020 (“Cura Italia”): ha introdotto un credito d’imposta:
    • per le sole imprese, in relazione ai canoni di locazione degli immobili categoria catastale C/1 (negozi e botteghe), ad esclusione dell’attività di cui agli All. 1 e 2 del DPCM 11/03/2020 (non oggetto di sospensione);
       
    • il credito d’imposta è pari al 60% dell’ammontare del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020.
       
  • Art. 28, DL 34/2020 (“Decreto Rilancio”): ha ampliato la portata applicativa del bonus, prevedendo:
     
    • l’estensione:
       
      • a tutti i soggetti passivi (compresi professionisti ed ENC, sia per gli immobili utilizzati nell’attività istituzionale che in quella commerciale eventualmente esercitata), senza limitazione in relazione alla tipologia di attività svolta;
         
      • a qualsiasi immobile di categoria catastale non residenziale (cioè strumentale “per natura”);
         
      • ai canoni di locazione dei mesi di marzo (alternativo rispetto al bonus di cui al D.L. 18/2020), aprile e maggio 2020 (aprile/maggio/giugno per gli esercenti attività alberghiera/agrituristica “stagionale”);
         
    • l’introduzione di un limite reddituale: i ricavi/compensi del periodo 2019 non devono eccedere € 5 mil., con la sola eccezione dei soggetti esercenti attività alberghiera.
       
  • Art. 77 DL 104/2020 (“Decreto Agosto”): ha modificato la disciplina del bonus prevedendo:
     
    • l’estensione al canone relativo al mese di giugno (luglio, per le strutture turistico ricettive stagionali);
       
    • l’estensione del irrilevanza dell'ammontare dei ricavi 2019 (€ 5 milioni) a favore delle strutture termali;
       
    • la spettanza del credito d’imposta fino a dicembre 2020 per le imprese turistico ricettive con incremento nella misura del 50% del bonus in caso di affitto d’azienda.

  • L'Art. 8 DL 137/2020 (c.d. “Decreto