Decreto Sostegni: le novità per i lavoratori fragili

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 9 aprile 2021

Il Ministero del Lavoro torna sulla materia relativa ai lavoratori fragili includendo coloro i quali, in virtù di patologie pregresse risultino più a rischio di altri di contrarre il Covid-19, ma anche i soggetti a cui sia stata riconosciuta una grave disabilità ai sensi della Legge 104/92. Esaminiamo le novità introdotte dal Decreto Sostegni: evidenti le maggiori tutele nei confronti di questa particolare categoria di lavoratori.

Lavoratori fragili: premessa generale

decreto sostegni lavoratori fragiliCome dettato dal Ministero del Lavoro e della Salute, rientrano nel concetto di fragilità i lavoratori che, a causa di una patologia preesistente, sono esposti al rischio di un esito grave dell’infezione da COVID-19 e rientrano nella categoria anche i lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità grave ai sensi della Legge n. 104-1992.

Il Decreto Sostegni, fino alla data del 30 giugno 2021, per i lavoratori fragili dispone che le assenze dal lavoro sono equiparate al ricovero ospedaliero e non sono computate ai fini del periodo di comporto e dell’erogazione dell’indennità di accompagnamento per gli invalidi civili.

 

NdR: Potrebbe interessarti anche...Tutele per lavoratori fragili nel 2021

 

Novità del Decreto Sostegni: analisi de