Legge di Bilancio 2021: assunzioni agevolate per gli under 36

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 8 febbraio 2021



Con la Legge di Bilancio 2021 è stato introdotto un esonero contributivo per tutti i datori di lavoro privati che procedano ad assunzioni a tempo indeterminato di giovani che non abbiano ancora compiuto i 36 anni di età. Esaminiamo meglio la normativa…

Assunzioni agevolate per gli under 36: premessa generale

La Legge di bilancio 2021 n. 178-2020 ha introdotto per i datori di lavoro una specifica agevolazione contributiva per le assunzioni a tempo indeterminato a tutele crescenti di giovani che non hanno compiuto 36 anni di età.

Nota: l'esonero spetta a tutti i datori di lavoro privati, ivi compresi i datori di lavoro del settore agricolo, con l’esclusione dei datori di lavoro domestici, a prescindere dalla circostanza che siano imprenditori, che operano in ogni settore economico del Paese, le cui unità produttive siano localizzate in qualsiasi area del territorio.

 

L'esonero contributivo prevede un periodo massimo di 36 mesi nel limite massimo di 6.000 euro/anno e la durata dell’incentivo è invece portato a 48 mesi se l’assunzione avviene in una delle seguenti Regioni: Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.

Nota: il lavoratore non deve essere stato occupato a tempo indeterminato con il medesimo o con altro datore di lavoro. L’agevolazione conferma, per gli anni 2021 e