Agevolazioni prima casa: cause di decadenza e istanza di riliquidazione dell’imposta di registro

di Giovanni Mocci

Pubblicato il 11 febbraio 2020

Nel caso di acquisto immobiliare per il quale il contribuente, in sede di prima registrazione dell’atto, abbia fruito dell’agevolazione prima casa, potrebbe essere utile per il contribuente stesso formulare l’istanza di riliquidazione dell’imposta di registro, inizialmente assolta, laddove si realizzino le condizioni per la decadenza dell’agevolazione.

agevolazioni prima casa cause di decadenza e istanza di riliquidazione imposta di registroDecadenza dell'agevolazione prima casa: istanza di riliquidazione formulare l’istanza di riliquidazione dell’imposta di registro

 

Nel caso di alienazione dell’immobile agevolato entro il decorso del termine quinquennale dalla data di acquisto, il contribuente può valutare di proporre un’istanza di riliquidazione dell'imposta di registro, entro un anno dal trasferimento, così da non incorrere nell’applicazione delle sanzioni dovute a seguito della rideterminazione dell’imposta.

Si tratta della particolare procedura prevista dalla Nota II-bis) all’art.1 della Tariffa, par