Termini per autoliquidazione INAIL e caso di cessazione di attività

Termini per autoliquidazione INAIL e caso di cessazione di attivitàL’INAIL tratta il tema dell’autoliquidazione a seguito delle modifiche apportate con la Legge di Bilancio 2019, e dopo aver specificato quali sono i termini interessati dal differimento con la Circolare n. 1/2019, ritorna sull’argomento, segnalando cosa succede in caso di cessazione di attività a cavallo tra il 2018 e il 2019 con la recente nota n. 2836 dello scorso 22 febbraio 2019. Vediamo così nel dettaglio quali sono le scadenze nei confronti dell’INAIL che ci si troverà ad affrontare per l’anno in corso.

Le modifiche della Legge di Bilancio

L’art. 1, comma 1125, della Legge 145/2018, ha apportato delle modifiche per quanto concerne l’importo dei premi e contributi dovuti all’Inail per l’anno 2019, con il conseguente differimento:

    • della comunicazione delle basi di calcolo di cui all’articolo 28, comma 3, DPR 1124/1965;
    • dei termini previsti dall’articolo 28, comma 4, primo periodo, e comma 6 nonché dell’articolo 44, comma 2, DPR 1124/1965, ossia della presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni corrisposte nel 2018, del versamento dei premi di autoliquidazione e la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte.

Il differimento termini dell’autoliquidazione INAIL per l’anno 2019

Il dettaglio delle modifiche e del conseguente differimento dei termini è stato specificato dall’INAIL con la Circolare n. 1 del 2019.

In particolare, con tale documento è stato specificato il differimento:

1) del termine entro cui l’Istituto rende disponibili al datore di lavoro gli altri elementi necessari per il calcolo del premio assicurativo con modalità telematiche (fissato al 31 dicembre 2018). Esso è differito al 31 marzo 2019. Per accedere alle nuove basi di calcolo sarà necessario accedere al “Fascicolo aziende”, nel quale saranno rese disponibili le basi di calcolo entro il 31 marzo 2019; saranno altresì disponibili per gli utenti i servizi “Visualizza basi di calcolo” e “Richiesta basi di calcolo” e per il settore navigazione “Visualizzazione elementi di calcolo”;

2) del termine per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni 2018 (fissato al 28 febbraio 2019). Il termine è differito al 16 maggio 2019. La presentazione potrà essere effettuata tramite i servizi “Alpi online”, “Invio telematico dichiarazione salari” e “Invio delle retribuzioni e calcolo del premio”, per comunicare la volontà di avvalersi del pagamento in quattro rate e per chiedere la riduzione ex art. 1, co. 780-781, L. n. 296/2006 per le imprese artigiane;

3) del termine entro cui inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte (fissato al 16 febbraio 2019). Tale scadenza è differita al 16 maggio 2019;

4) del termine previsto per il versamento tramite F24 e F24EP (del 16 febbraio 2019) dei premi ordinari della polizza dipendenti, dei premi speciali unitari artigiani e dei premi relativi al settore marittimo, sia per il pagamento in unica soluzione che per il pagamento della prima rata, il quale è differito al 16 maggio 2019;

5) del termine di pagamento dei contributi associativi riscossi dall’Inail per conto delle associazioni di categoria convenzionate ex L. n. 311/1973, i quali secondo le convenzioni stipulate – vengono riscossi con l’ordinaria riscossione dei premi assicurativi. Il pagamento del primo acconto dell’anno 2019 alle associazioni titolari di convenzione sarà effettuato nel mese di luglio 2019, anziché entro il mese di maggio;

6) del termine di invio dell’autocertificazione all’INAIL per la riduzione per il settore edile, che dovrà essere effettuata entro il 16 maggio 2019, via Pec alla Sede Inail competente, con l’apposito modello “autocertificazione per sconto settore edile” riguardante l’assenza di condanne. A tal proposito si ricorda che il comma 1126, art. 1, L. n. 145/2018, ha eliminato la possibilità di applicazione della riduzione di cui alla…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it