Redditi 2018: compilazione del Quadro RR per artigiani, commercianti e iscritti alla Gestione Separata

di Antonella Madia

Pubblicato il 26 giugno 2018



L’INPS ha fornito le istruzioni in ordine alle modalità di compilazione del Quadro RR del modello “REDDITI 2018” cui devono attenersi i soggetti iscritti alle Gestioni previdenziali degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, nonché i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata. Le istruzioni forniscono un utile strumento per la corretta compilazione del Quadro RR, con l’indicazione specifica di ciascuna casistica.

Con Circolare n. 82/2018 l’INPS ha fornito le istruzioni in ordine alle modalità di compilazione del Quadro RR del modello “REDDITI 2018” cui devono attenersi i soggetti iscritti alle Gestioni previdenziali degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, nonché i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge n. 335/95. Le istruzioni così forniscono un utile strumento per la corretta compilazione del Quadro RR, con l’indicazione specifica di ciascuna casistica.

***

Il Quadro RR: istruzioni dall’INPS

Con l'avvicinamento del periodo della dichiarazione dei redditi, l'INPS ha fornito specifiche istruzioni in merito alla compilazione del Quadro RR del modello Redditi 2018, per la Gestione artigiani e commercianti e per la Gestione Separata. A tali istruzioni devono attenersi i soggetti iscritti alla gestione previdenziale degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, così come i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata di cui all'articolo 2, comma 26, L. n. 335/1995.

L'obbligo

L'articolo 10, comma 1, D.Lgs. n. 241/1997 dispone che i soggetti iscritti all'INPS per il versamento dei propri contributi previdenziali (eccetto il caso dei coltivatori diretti) devono determinarne l’ammontare da versare nella propria dichiarazione dei redditi. Il successivo articolo 18, comma 4, p