I finanziamenti soci: prassi operativa, contabilità e profili fiscali

Premessa generale
I versamenti effettuati dal Soci, secondo il principio contabile OIC 28, possono essere di quattro tipologie:
a) versamento a titolo di finanziamento;
b) versamenti a Fondo perduto;
c) versamenti a titolo di futuro aumento di Capitale;
d) versamenti in conto aumento di capitale.

Nota: il Principio contabile nazionale OIC 28 ha lo scopo di definire la nozione di patrimonio netto e di fornire i criteri per la rilevazione e la classificazione nel bilancio di esercizio degli elementi di cui il patrimonio netto si compone, nonché le informazioni da fornire nella nota integrativa.

Il finanziamento dei Soci è quindi uno strumento utilizzabile dall’impresa per risolvere il problema della sotto-capitalizzazione aziendale senza ricorrere al sistema bancario (e senza ricorrere per forza al Notaio); occorre ribadire che i finanziamenti dei Soci vanno segnalati nella Nota Integrativa anche nel caso di presentazione del Bilancio abbreviato ai sensi dell’art. 2427 c.c..

Nota: con riferimento alle voci del patrimonio netto, l’articolo 2427, comma 1, codice civile richiede di indicare nella nota integrativa le variazioni intervenute nella consistenza delle altre voci dell’attivo e del passivo; in particolare, per le voci del patrimonio netto, per i fondi e per il trattamento di fine rapporto, la formazione e le utilizzazioni.

VERSAMENTI SOCI A TITOLO DI FINANZIAMENTO E OIC 19
La voce D3) dello stato passivo patrimoniale contiene l’importo di tutti i finanziamenti concessi dai soci (compresa la controllante) alla società, sotto qualsiasi forma, per i quali la società ha un obbligo di restituzione.
Non è decisiva la natura fruttifera o meno di tali debiti, né l’eventualità che i versamenti siano stati effettuati in misura proporzionale alle quote di partecipazione ma l’elemento discriminante è, invece, il “diritto dei soci alla restituzione” (l’eventuale passaggio a voci di capitale netto è subordinato alla preventiva rinuncia del socio alla restituzione).
Vanno pertanto contabilizzati nelle Passività alla lettera D i “Debiti verso Soci per finanziamenti” e, dal punto di vista fiscale, in materia vige il principio della fruttuosità del finanziamento (in assenza di patto contrario si presume la corresponsione di interessi oltre alla quota capitale).

Nota: i versamenti effettuati dai soci con obbligo di restituzione risultano inquadrabili tra le fattispecie cui si rende applicabile la disciplina del contratto di mutuo dettata dagli artt. da 1813 a 1822 c.c..
In sostanza, tali finanziamenti rappresentano un debito della società verso il socio e, in sede di bilancio, vanno pertanto rappresentati nel passivo dello Stato Patrimoniale (in particolare alla voce D3 – debiti verso soci per finanziamenti).
L’art. 1815 c.c. dispone che «salvo diversa volontà delle parti, il mutuatario deve corrispondere gli interessi al mutuante» e, per vincere la presunzione fiscale, vi è l’obbligo della prova scritta avente data certa (atto pubblico, scrittura privata autenticata, pec, verbale assemblea, corrispondenza tra le parti).

Affinché tale presunzione operi è necessario che dai bilanci non risulti che il versamento sia stato fatto ad “altro titolo“, per cui, a favore della natura fruttifera, costituisce una prova inderogabile l’eventuale iscrizione dei finanziamenti nel Passivo di bilancio, alla voce “Debiti verso soci per finanziamenti” (fatta salva la prova per vincere tale presunzione); al contrario , l’eventuale indicazione in conti quali “Versamenti in conto (futuro) aumento di capitale” o “Versamenti in conto capitale” impedisce che operi la sopra citata presunzione e le somme versate dai soci non possono essere trattate alla stregua di denaro preso a mutuo.
Dare – Avere
Banca – Soci c/fin Fruttifero
Banca – Soci c/fin Infruttifero

Nota: si rammenta che dopo il Decreto Legislativo n. …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it