Ne bis in idem: il punto della situazione

di Valeria Nicoletti

Pubblicato il 12 luglio 2016

una breve analisi della recente giurisprudenza di Cassazione sul problema del cosiddetto 'ne bis in idem' riguardo al sistema sanzionatorio penal-tributario

pagamenti-commercialista-telematico-1Con una motivazione abbastanza tranciante la Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 27814 depositata ieri respinge l’eccezione sul nebis in idem sollevata per il reato di cui all’art. 10-ter del D. Lgs. n. 74 del 2000 nell’ambito di un complesso processo penale.

La Corte rileva e sottolinea “l'assenza di prova circa la irrevocabilità della sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano...”, e ritiene pertanto “inammissibile evocare la violazione del precedente giudicato sul medesimo fatto, atteso che la sentenza della CTR è ricorribile per cassazione e non risulta che la stessa non sia stata impugnata, non avendo sul punto la difesa fornito alcuna prova in contrario”.

Pertanto, secondo la Corte il caso de quo difetterebbe comunque la prova dell'irrevocabilità della decisione del giudice tributario.

La suprema Corte, inoltre, condivide l’orientamento, che ritiene maggiorita