Decreto sblocca-cantieri: la deduzione per l’acquisto di immobili residenziali si applica anche alle pertinenze

di Nicola Forte

Pubblicato il 3 settembre 2014

la nuova deduzione dall’IRPEF prevista dal Decreto “sblocca cantieri” è limitata all’acquisto degli immobili di tipo residenziale ma comprende anche l'acquisto di una pertinenza accatastata ad esempio C/6 acquistata nel periodo oggetto di agevolazione pur se l'appartamento era già da prima di proprietà del contribuente

La nuova deduzione dall’IRPEF prevista dal Decreto “sblocca cantieri”, approvato dal Governo venerdì scorso, è limitata all’acquisto degli immobili di tipo residenziale. Il provvedimento riconosce un bonus fiscale pari al 20 per cento del costo di acquisto o di costruzione degli immobili di tipo abitativo con una serie aggiuntiva di condizioni di tipo oggettivo.


Ad esempio gli immobili devono essere “nuovi”, devono essere ceduti da imprese costruttrici o ristrutturatrici e devono essere concessi in locazione sulla base di un contratto a canone concordato.


In questa sede si procederà ad esaminare esclusivamente la nozione di immobile di tipo residenziale. Da questo punto di vista la norma è estremamente chiara individuando tale tipologia di immobili facendo riferimento al dato catastale. In particolare, si prevede che l’immobile oggetto di acquisto debba essere accatastato nel gruppo A, ad eccezione delle catego