I dati fiscali di fronte al diritto alla privacy

di Fabio Carrirolo

Pubblicato il 9 luglio 2013



la pervasività delle banche dati fiscali sembra ignorare il diritto alla privacy dei contribuenti: ecco come privacy e poteri del Fisco si coniugano

Aspetti generali

Il diritto alla riservatezza, oltre a essere oggetto di uno specifico testo normativo di riferimento (D.Lgs. 30.6.2003, n. 196, c.d. codice della privacy), è espressione di diritti inviolabili incardinati nella nostra Costituzione.

Tale diritto può essere sottoposto a limitazioni solo in ragione di rilevanti situazioni di interesse pubblico, tra le quali rientrano quelle che sono oggetto delle attività di accertamento dei tributi.

Naturalmente, di fronte a un bene giuridico così rilevante e delicato, l’attività del fisco deve comunque seguire un percorso preciso, verificabile, in grado di garantirne la tutela...

Scarica il documento