Affitti brevi: il censimento della UE

Con l’approvazione dello scorso 18 marzo, da parte del Consiglio dell’Unione europea, del regolamento sulla “Raccolta e condivisione dei dati riguardanti i servizi di locazione di alloggi a breve termine”, ora si attende la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea e l’entrata in vigore entro 24 mesi, del censimento degli affitti brevi. Tutte le piattaforme dovranno inviare il numero di pernottamenti agli Stati membri; i locatori dovranno registrarsi allo sportello unico nazionale che rilascerà un codice identificativo da associare all’annuncio.

02 aprile 2024