Bonus affitti botteghe e negozi: il dubbio circa la compilazione del quadro RS

di Danilo Sciuto

Pubblicato il 20 luglio 2021



Bonus affitti: l’assenza di specifiche indicazioni nelle istruzioni alla dichiarazione dei redditi ha fatto dubitare dell’obbligo di compilazione del quadro RS.

Bonus affitti: il quadro RS del Modello redditi va compilato?

bonus affitti quadro rsIl primo credito di imposta sugli affitti stabilito nel periodo emergenziale era circoscritto sia soggettivamente, sia oggettivamente. Infatti, riguardava solo le imprese, ad esclusione di quelle indicate negli allegati 1 e 2 del DPCM dell’11 marzo 2020.

Per gli utilizzatori di tale credito di imposta, le istruzioni specificano abbastanza chiaramente come va compilato il quadro RU (destinato appunto ai crediti di imposta).

Le istruzioni al quadro RU non fanno invece alcun riferimento, come invece avviene in altri casi, all’obbligo di compilazione del prospetto sugli aiuti di Stato del quadro RS e nell’ambito della tabella sugli aiuti di Stato, ai fini della compilazione del prospetto, non è previsto uno specifico codice aiuto in merito al credito d’imposta per botteghe e negozi (come per altre misure di favore riconosciute a fronte del coronavirus, la cui disciplina prevede però espressamente l’osservanza del Quadro temporaneo sugli aiuti di Stato). 

Tale omissione ha indotto taluna dottrina, un po’ superficialmente a nostro parere, a ritenere non obbligatoria la compilazione del suddetto quadro RS.

D’altronde, a seguito della formulazione di una istanza di interpello, l’Agenzia delle Entrate, nella risposta n. 594/2020, non ha fornito alcun aiuto, affermando che la valutazione in merito all’applicabilità al credito in argomento dei limiti disposti per gli aiuti di Stato...

“presuppone una valutazione che esula dalle competenze della scrivente e per la quale, con nota del 7 dicembre 2020, R.U. n. 373130, è stato chiesto al Ministero dell’economia e delle finanze - Dipartimento delle finanze - Direzione rapporti fiscali europei e internazionali di esprimere il proprio parere.

Sarà, pertanto, cura della scrivente trasmettere il suddetto parere al momento della sua ricezione, senza che nelle more si producano gli effetti di cui all’articolo 11, comma 3 della legge 27 luglio 2000, n. 212”.

Tra gli effetti, ricordiamo la formazione di un silenzio-assenso alla soluzione proposta dal contribuente.

Ad oggi, purtroppo, non troviamo nessuna novità su tale fronte.

Nonostante l’omessa compilazione del quadro RS - in generale e non solo in questo caso - non sia causa di decadenza dall’incentivo (come erratamente affermato da qualche parte), si ritiene, in mancanza di un motivo tecnico che possa escludere l’obbligo di compilazione (il silenzio delle istruzioni non può certo assumere valenza decisiva al riguardo), che sia comunque prudenziale l’indicazione in RS401, con codice residuale 999.

 

Per ulteriori approfondimenti, Ti suggeriamo di leggere:

Bonus locazioni nel Modello Redditi 2021

Decreto Sostegni bis: le novità per il bonus locazione

Sostegni bis: proroga del bonus locazioni

 

A cura di Danilo Sciuto

Martedì 20 luglio 2021

 

Contributi a fondo perduto e innovativi crediti d'imposta:
la gestione nel Quadro RU e nel Prospetto Aiuti di Stato del mod. Redditi 2021

in collaborazione con

videocorso crediti di imposta e fondo perdutoCORSO ONLINE REGISTRATO - GRATUITO

REGISTRATO IL: 18/6/2021

DURATA: 3 ore circa

RELATORE: Lelio Cacciapaglia

Se hai partecipato alla diretta, questa registrazione è già visibile nella Tua area riservata della piattaforma e-learning.

 

PROGRAMMA

Il Quadro RU del modello Redditi 2021 è letteralmente esploso per via della raffica di crediti d’imposta anti COVID-19 che sono stati introdotti dai numerosi decreti-legge che si sono succeduti da marzo 2020 fino alla fine dell’anno.

Questa pletora di crediti si è aggiunta agli innovativi crediti d’imposta in vigore per il 2020 che hanno sostituto i super e gli iper-ammortamenti.

Le novità si sono stratificate, peraltro, su un numero sterminato di bonus, sempre da gestire nel quadro RU, frutto di proroghe e di rivisitazioni.

Questo incontro si pone l’obiettivo di fare il punto della situazione analizzando rigo per rigo la sezione base del quadro RU, per poi passare alla disamina dei principali bonus che devono essere obbligatoriamente gestiti nel modello (non sarà possibile analizzare tutti i singoli bonus posto che sono più di 150).

Nel dettaglio, saranno affrontati i seguenti punti:

  • Quadro RU: funzione, obblighi, sanzioni, ravvedimenti;
  • la sezione I rigo per rigo: nascita del credito, utilizzo, cessione, rimborso, riporto, limiti di utilizzo;
  • il bonus ex superammortamenti;
  • il bonus ex iperammortamenti;
  • .........

SCOPRI DI PIU' >