Contributo fondo perduto Covid-19 in caso di prosecuzione di attività da società a individuale

di Andrea Ziletti

Pubblicato il 6 febbraio 2021

L’Agenzia Entrate interviene su un caso di mancato riconoscimento del contributo a fondo perduto: il passaggio da SNC a ditta individuale. Una soluzione arriva dal Decreto Rilancio con un chiarimento circa i requisiti per poter presentare richiesta dello stesso in tempi di emergenza da Covid-19.

Contributo a fondo perduto: un caso di scarto per codice fiscale estinto

Contributo fondo perduto Covid-19L'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in relazione all’art. 25, D. L. 34/2020 (Decreto Rilancio), in relazione al contributo a fondo perduto Covid 19 per il caso di prosecuzione di una attività di ristorazione da SNC a ditta individuale .

Nel caso di specie, l’istante ha costituito nel 2006, con il sig. Caio, la società “ALFA s.n.c.” e nel 2019, quest’ultimo, ha ceduto all’istante la propria quota di partecipazione al capitale sociale della società, investendo così, di ogni diritto e dovere relativo all’azienda, parte istante..

Con atto del 2020, l’interpellante, scioglieva la società “ALFA s.n.c.”, proseguendo la propria attività nella forma di ditta individuale, mutandone il nome in “BETA”.

L'Istante dichiarava, in sede di presentazione di documentazione integrativa che Beta “proseguiva in ogni rapporto giuridico attivo e passivo già in essere con la precedente forma giuridica” “ALFA s.n.c.”,