Decreto Agosto e Decreto Ristori: il punto sulle novità in tema di lavoro

di Antonella Madia

Pubblicato il 25 novembre 2020



A seguito della grande mole di Decreti e disposizioni che si stanno avvicendando a seguito della situazione epidemiologica, occorre volta per volta riepilogare le misure attive e quelle modificate dalle normative successive. In considerazione di ciò, anche l’Ispettorato del Lavoro fa un riassunto delle disposizioni in materia di lavoro occorse dopo il Decreto Agosto e la sua conversione e dopo la successiva emanazione del Decreto Legge Ristori.
Ecco cosa cambia per somministrazione, divieto di licenziamento, cassa integrazione, sospensione contributiva e smart working.

novità lavoro nei decreti agosto e ristoriLe ultime novità 2020 in materia di lavoro

Le ultime disposizioni in materia di tutela sul lavoro relativamente all'epidemia da Covid-19 hanno comportato delle novità per quanto riguarda temi come la sospensione dei contributi ma anche la proroga e rinnovo dei contratti di somministrazione. Su tali argomenti si è espresso di recente anche l'Ispettorato del Lavoro, che – con la Nota Prot. n 963 del 5 novembre 2020 – va a indagare con più attenzione quanto modificato alla precedente disciplina da parte del Decreto Agosto (D.L. n. 104/2020), anche a seguito della conversione operata con Legge n. 126/2020, e successivamente dal Decreto Ristori (D.L. n. 137/2020).

 

Novità sulle somministrazioni

In particolare, per quanto riguarda le disposizioni in materia di proroga o rinnovi di contratti a termine e di contratti di somministrazione, l'Ispettorato del Lavoro segnala come l'articolo 8 del Decreto Legge n. 104/2020 abbia introdotto il nuovo comma 1-bis all'articolo 93 del Decreto Legge n. 34/2020 (cd. “Decreto Ri