Cessione del bonus vacanze da parte dell’albergatore ai suoi fornitori: tutto pronto si parte!

In alternativa all’utilizzo in compensazione, dal giorno lavorativo successivo alla conferma dell’applicazione dello sconto, l’albergatore può cedere il credito d’imposta – totalmente o parzialmente – a terzi, ad esempio alle banche oppure agli stessi suoi fornitori di beni e/o servizi.

cessione del bonus vacanze

Cessione del bonus vacanze da parte dell’albergatore

L’albergatore può naturalmente utilizzare direttamente, in tutto o in parte, i crediti d’imposta ricevuti dai turisti che hanno predisposto la pratica del cosiddetto bonus vacanze.

Per ulteriori approfondimenti sul bonus vacanze segnaliamo:

Il tax credit vacanze trova il Provvedimento di attuazione
Decreto Rilancio: il tax credit vacanze si allarga

In alternativa all’utilizzo in compensazione, dal giorno lavorativo successivo alla conferma dell’applicazione dello sconto, l’albergatore può cedere il credito d’imposta – totalmente o parzialmente – a terzi, ad esempio alle banche oppure agli stessi suoi fornitori di beni e/o servizi.

Peraltro i fornitori degli alberghi (e delle altre strutture ricettive che rientrano nell’agevolazione) potrebbero utilizzare questa possibile forma di acquisto del credito come strumento di marketing.

Ad esempio una agenzia che si occupa di servizi on-line, predisposizione e aggiornamento siti internet, pubblicità on line di strutture turistiche, potrebbe promuovere ai clienti la vendita dei propri servizi che prevedano almeno in parte il pagamento degli stessi con l’acquisizione del credito.

Potrebbe essere una ottima forma pubblicitaria.

L’idea di marketing vale ovviamente per qualunque fornitore di albergatori.

Il credito d’imposta peraltro potrebbe essere a sua volta ulteriormente ceduto ancora a terzi. Si crea così un vero e proprio mercato dei crediti.

 

Le anticipazioni del SottoSegretario Villarosa

Nell’intervista che il SottoSegretario all’economia – On. Alessio Villarosa – ha rilasciato in esclusiva a CommercialistaTelematico.com aveva già anticipato in anteprima che l’Agenzia delle entrate era in fase di definizione di una piattaforma software attraverso la quale rendere possibile la cessione di qualsiasi credito fiscale (inizialmente derivanti solo dai bonus ultimi nati?); il Sottosegretario aveva dichiarato che entro pochi giorni la piattaforma sarebbe stata pronta ed utilizzabile per l’utilizzo da parte dei contribuenti. E infatti ieri 21 luglio 2020 il tutto è stato reso pubblico.

Dobbiamo dire che sono state mantenute le promesse.

Prossimamente questa piattaforma dovrebbe anche prevedere un elenco di banche disponibili ad acquisire questi crediti fiscali e a quali condizioni; le banche saranno così anche in concorrenza tra loro per cercare di acquisire clienti. Un’ottima idea, l’importante è che si riesca ad attivare molto rapidamente lo strumento e che sia semplice da utilizzare.

Tornando per ora alla situazione attuale e al credito d’imposta derivante dal bonus vacanze, la cessione dello stesso deve essere comunicata attraverso la piattaforma disponibile nell’apposita sezione dell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate.

Fatto l’accesso alla propria area riservata le strutture ricettive che hanno accettato il bonus vacanze possono visualizzare gli importi dei crediti sulla “Piattaforma Cessione Crediti” e, partendo da questa, nella quale è possibile gestire anche altri crediti, cedere eventualmente il beneficio a terzi.

L’agenzia ha pubblicato il “Manuale cessione crediti”, disponibile online nell’area tematica dedicata al bonus vacanze, nel quale è illustrato passo passo il tracciato da seguire per effettuare l’operazione.

 

Il percorso da seguire:

“la mia scrivania / Servizi per / Comunicare”, per poi aprire il collegamento alla “Piattaforma Cessione Crediti”, dove sono esposti tutti gli eventuali crediti d’imposta cedibili della stessa struttura ricettiva, e trovarsi di fronte a quattro funzioni più che intuitive (monitoraggio crediti, cessione crediti, accettazione crediti, lista movimenti).
Per ciascuna di esse il manuale indica, puntualmente, come muoversi, utilizzando le immagini che via via appariranno sullo schermo dell’interessato e, al contempo, fornendo le dovute precisazioni e sciogliendo anche qualche possibile dubbio.

Questa operazione della cessione dei crediti potrà essere un ottimo strumento per permettere agli operatori turistici di entrare rapidamente in possesso di liquidità.

 

CommercialistaTelematico

Mercoledì 22 luglio 2020

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it