Manovra 2020: novità su previdenza e lavoro nella bozza di Legge di Bilancio

È stata pubblicata la bozza della Manovra 2020 la quale reca diverse novità non solo riguardo alle misure per il lavoro ma anche per la previdenza sociale e le pensioni: tali novità, se dovessero sopravvivere all’iter legislativo, mirerebbero a dare una spinta non solo al mercato del lavoro con gli sgravi contributivi, ma anche al welfare e all’accesso a un sostegno per le famiglie.

Quali saranno le novità 2020 in materia di previdenza e lavoro?

 

novità lavoro previdenza manovra 2020Il Governo è alle prese, come noto, con la predisposizione della Legge di Bilancio 2020, al momento in fase d’esame al Senato come Disegno di Legge.

La prima bozza della Manovra, apparsa solamente di recente, introduce tantissime novità su previdenza e lavoro, delle quali alcune stanno generando notevoli dubbi.

Ma sicuramente all’interno del Disegno di Legge un peso molto importante è ricoperto da parte delle modifiche e dalle novità in materia di lavoro e previdenza sociale.

Su tali temi il Governo ha previsto diversi cambiamenti e integrazioni all’attuale disciplina, i quali dovrebbero essere introdotti proprio per il 2020.

Tra le novità, sicuramente bisogna segnalare tutta quella serie di disposizioni che introducono nuovi sgravi e agevolazioni per dare stimolo al mercato del lavoro, soprattutto nelle aree più depresse del Paese.

Si segnala inoltre una serie di misure volte a favorire le politiche sociali.

Un esempio è dato da quanto previsto dalla Manovra 2020 in materia di sgravi contributivi, di congedo obbligatorio di paternità, di riduzione dei premi e contributi INAIL.

Da non trascurare anche le specifiche misure volte ad un abbattimento del cuneo fiscale a favore dei lavoratori dipendenti.

Vediamo più nel dettaglio le novità su previdenza e lavoro per il 2020.

 

Sgravi contributivi, agevolazioni fiscali e riduzione del cuneo fiscale

 

Sgravi contributivi

Con riferimento agli sgravi contributivi per l’assunzione di lavoratori, si prevede la riduzione dei contributi previdenziali per le assunzioni di soggetti di età inferiore a specifici limiti, purché l’assunzione avvenga con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Tale norma, se presente nel testo definitivo, comporterebbe per espressa previsione, la conseguente abrogazione della disposizione di cui all’articolo 1-bis del D.L. n. 87/2018 (cd. “Decreto Dignità”), recante proprio uno sgravio contributivo a favore degli Under-35.

Tale norma non è mai stata messa effettivamente in pratica, per mancanza del relativo Decreto Ministeriale, necessario al fine di garantirne l’applicazione.

Quindi, con la disposizione contenuta nella bozza della Manovra 2020, si perverrebbe all’abrogazione dell’art. 1-bis del D.L. n. 87/2018 e alla conseguente introduzione di uno sgravio contributivo parallelo.

 

Agevolazione per imprese agricole

Oltre allo sgravio per nuove assunzioni, la bozza della Manovra 2020 prevede una specifica misura riguardante le imprese agricole, e in particolare per le nuove iscrizioni alla previdenza agricola.

Si prevede infatti che, per le nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate nel corso dell’anno 2020, sia riconosciuto un esonero per un periodo massimo di 24 mesi concernente la contribuzione in materia pensionistica per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, che abbiano età inferiore a 40 anni.

 

Riduzione premi INAIL

Un altro degli obiettivi del Governo è ridurre i contributi e i premi dovuti all’INAIL per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, già previsto per gli anni 2019-2021, il quale è stato esteso anche per l’anno 2022.

 

Riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti

Tra le varie misure, il Governo intende istituire un Fondo, con una dotazione di 3 miliardi di euro per l’anno 2020 e 5 miliardi di euro a partire dal 2021, al fine di favorire la riduzione del carico fiscale per i lavoratori dipendenti.

 

 

Misure sociali previste per il 2020

 

La bozza della Legge di Bilancio 2020 non reca però solamente misure volte a favorire direttamente l’ingresso e lo stimolo al mondo del lavoro, ma fornisce strumenti volti a incentivarne la crescita anche in via indiretta.

 

Fondo per la disabilità e la non autosufficienza

La bozza della Manovra 2020 prevede l’istituzione di un Fondo a favore di disabili e soggetti non…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it