Vendite su ebay non dichiarate

Le transazioni effettuate tramite ebay e non dichiarate al Fisco possono essere accertate da parte dell’Agenzia entrate se andate a buon fine, anche utilizzando l’accertamento induttivo.

Se un contribuente non dichiara le vendite ottenute tramite la piattaforma E-bay rischia che l’Amministrazione Finanziaria proceda a quantificare il reddito non dichiarato utilizzando gli strumenti a sua disposizione. E applicando, di conseguenza, le relative sanzioni e interessi.

L’Agenzia delle entrate in questi casi può utilizzare lo strumento dell’accertamento induttivo a carico del contribuente [cosa è l’accertamento induttivo?], utilizzando ad esempio le comunicazioni ottenute sulla chiusura delle aste on line per vendite effettuate dal contribuente tramite il canale informatico E-Bay.

Tutto questo è stato stabilito dalla Corte di cassazione, con l’ordinanza n. 26987 del 22 ottobre 2019, secondo cui le transazioni effettuate tramite ebay vengono accertate se andate a buon fine.

 

Ma quali transazioni devono essere considerate?

Per transazioni andate a buon fine vengono intese quelle per le quali siano consegnati i beni, tenuto conto del fatto che nelle vendite online la consegna della merce è successiva al pagamento del prezzo.

La Suprema corte si sofferma sul tema dell’accertamento induttivo (Cass. n. 6086 del 2009; Cass. n. 9203 del 2008; Cass. n. 18787 del 2016; Cass. n. 14930 del 2017), precisando che, “in caso di omessa dichiarazione fiscale, l’ufficio può procedere all’accertamento induttivo del reddito imponibile anche sulla base di presunzioni prive dei requisiti della gravità, precisione e concordanza, le quali hanno il valore autonomo di prova della pretesa fiscale e producono l’effetto di spostare sul contribuente l’onere della prova contraria; il ricorso al metodo induttivo può dunque legittimamente fondarsi anche su dati e notizie raccolti dall’ufficio nei modi di legge (nella specie, tramite Processo Verbale di Constatazione della Guardia di Finanza)”.

24 ottobre 2019

Vincenzo D’Andò

***

Questa informazione è tratta dal Diario Quotidiano pubblicato oggi su CommercialistaTelematico

 

Dubbio: ma quando è che il contribuente diventa “imprenditore” a forza di vendere su Ebay? …e quindi quando arriva il momento di aprire la partita IVA?

 

 

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it