Imposta sulla pubblicità: competente il giudice riferibile all’ente locale

di Antonino Russo

Pubblicato il 3 aprile 2019



Qual è il giudice competente nei contenziosi riguardanti la fiscalità comunale? Facciamo il punto dopo una recente sentenza di Cassazione
[caption id="attachment_143998" align="alignright" width="300"]Contenzioso tributario CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I NOSTRI ARTICOLI SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO[/caption]

L’interessante sentenza della Corte di Cassazionen. 30054 del 21.11.2018, “detta la via” per la competenza territoriale della commissione tributaria competente a decidere la lite sulla cartella relativa a tributo locale, in particolare per quanto riguarda l'imposta sulla pubblicità.

La norma di riferimento riguarda l’art. 4 del D.Lgs. n. 546/1992 e gli artt. 4 e 39 del D.Lgs. n. 112/1999 e coinvolge la questione sulla sede ove depositare il ricorso introduttivo, tra i due “fori giudiziali” possibili (cioè quello relativo all’ente locale o quello riferibile all’agente della riscossione che ha emesso la cartella), anche attesa la circostanza che nel contenzioso dinanzi alle commissioni tributarie – sia nella disciplina del vecchio processo tributario (introdotta dal D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 636, che all'art. 39 rinviava alle norme del primo libro del c.p.c., in quanto compatibili) sia in quello attuale (v.si art. 5 D.Lgs. n. 546/19