Modello Redditi 2018: il quadro LM per i contribuenti minimi

IL REGIME DEI MINIMI: RIPASSO DELLE REGOLE

Come noto i soggetti che si sono avvalsi nel 2017 del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità di cui all’articolo 27, commi 1 e 2, D.L. 98/2011 devono provvedere alla compilazione della sezione I del quadro LM .

Il reddito di impresa o di lavoro autonomo per i soggetti che rientrano nel “regime di vantaggio” è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei ricavi o compensi percepiti nel periodo d’imposta sulla base del “principio di cassa” e l’ammontare delle “spese inerenti l’attività” sostenute nel periodo d’imposta sempre in applicazione del “principio di cassa”.

Anche le “plusvalenze” e le eventuali “minusvalenze” dei beni relativi all’impresa o all’esercizio dell’arte o della professione rientrano nel conteggio ai fini della determinazione del reddito.

Come stabilito dalla C.M. n. 12-2016 il “regime dei minimi” non è più accessibile a far data dal 01/01/2016 in quanto l’unico regime naturale agevolato è rappresentato dal regime “forfettario” di cui alla Legge n. 190-2014.

Tuttavia il regime dei minimi rimane in vigore fino a scadenza “naturale” ovvero 5° periodo dall’inizio dell’attività o compimento del 35º anno di età per i soggetti che già lo applicavano nel 2014 ovvero che, in presenza dei requisiti previsti, hanno iniziato l’attività nel 2015 adottando tale regime contabile.

Nota: è utile rammentare che gli acquisti di “beni strumentali/canoni leasing” sono deducibili integralmente, fatto salvo il caso del bene strumentale ad uso promiscuo che è deducibile al 50 % (ad esempio le autovetture); le spese per acquisto e gestione di beni ad “uso promiscuo” sono deducibili al 50% (ad esempio si considerano ad uso promiscuo le spese telefoniche sia fisse che mobili); le spese per omaggi, vitto e alloggio sono deducibili al 100% se inerenti l’attività esercitata; anche i “contribuenti minimi” possono beneficiare della maggiorazione del super ammortamento (beni strumentali e leasing).

LA COMPILAZIONE DEL MODELLO LM SEZIONE I: ESAME DEI PRINCIPALI RIGHI

  • Rigo LM 1: indicare il “codice Ateco 2007 dell’attività esercitata” (nell’apposita sezione bisogna poi barrare se l’attività è d’impresa, di lavoro autonomo o attività d’impresa familiare). In caso di esercizio sia di attività d’impresa che di lavoro autonomo si deve barrare la casella relativa all’attività prevalente;

Nota: i collaboratori dell’impresa familiare non devono riportare nel quadro RH della propria dichiarazione nessun reddito in quanto l’imposta sostitutiva viene interamente assolta dal titolare dell’impresa familiare; il reddito imputato al collaboratore rileva tuttavia ai fini della determinazione dell’imponibile per il calcolo dei “contributi previdenziali” e ai fini del limite per essere considerato soggetto “fiscalmente a carico di altro soggetto”.

  • Rigo LM 2: alla colonna 1 va indicato l’ammontare del recupero derivante dalla revoca dell’agevolazione “Tremonti Ter” mentre alla colonna 2, unitamente a quanto indicato nella colonna 1, vanno indicati:
  1. attività d’impresa: indicare l’ammontare dei ricavi di cui alle lettere a) e b) del comma 1 dell’articolo 85 del Tuir, costituito dai corrispettivi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività dell’impresa e dai corrispettivi delle cessioni di materie prime e sussidiarie, di semilavorati e di altri beni mobili, esclusi quelli strumentali, acquistati o prodotti per essere impiegati nella produzione;
  2. attività di lavoro autonomo: indicare l’ammontare lordo complessivo dei compensi, in denaro e in natura, anche sotto forma di partecipazione agli utili, derivanti dall’attività professionale o artistica, percepiti nel 2015, compresi quelli derivanti da attività svolte…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it