Sanzioni per utilizzo di crediti in violazione al visto di conformità

L’art. 3 del DL 50/2017 ha introdotto una specifica procedura per l’accertamento dell’utilizzo in compensazione di crediti in violazione dell’obbligo di apposizione del visto di conformità senza indicare in modo puntuale le relative sanzioni irrogabili.
A decorrere dal 2016, il D.Lgs. 158/2015 ha disciplinato, in modo specifico, la sanzione per l’indebita utilizzazione di crediti non spettanti mediante l’introduzione del comma 4 nell’articolo 13 del D.gs. 471/1997.
Alla luce delle disposizioni citate appare utile riflettere sulla natura dell’obbligo di apposizione del visto di conformità e sulle sanzioni irrogabili in caso di violazione del relativo obbligo.
L’UTILIZZO DI CREDITI NON SPETTANTI
Le nuove disposizioni, introdotte dal Dl 50/2017, che disciplinano l’obbligo di apposizione del visto di conformità, nel caso di utilizzo in compensazione di crediti …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it