Sanzioni per utilizzo di crediti in violazione al visto di conformità

di Mario Agostinelli

Pubblicato il 3 novembre 2017

le disposizioni che disciplinano l’obbligo di apposizione del visto di conformità, nel caso di utilizzo in compensazione di crediti per importi eccedenti euro 5.000 (limite che dovrebbe scendere a 2.500 euro con la Legge di bilancio 2018), sono l’occasione per riflettere sulla natura di tale adempimento: cosa si rischia se si utilizzano crediti d'imposta per cui non si appone il visto di conformità?

Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook di approfondimento, formulari e videoconferenze accreditateL’art. 3 del DL 50/2017 ha introdotto una specifica procedura per l’accertamento dell’utilizzo in compensazione di crediti in violazione dell’obbligo di apposizione del visto di conformità senza indicare in modo puntuale le relative sanzioni irrogabili.

A decorrere dal 2016, il D.Lgs. 158/2015 ha disciplinato, in modo specifico, la sanzione per l’indebita utilizzazione di crediti non spettanti mediant