Redditi 2017: la detrazione IRPEF per l'IVA pagata per acquistare immobili nuovi da imprese costruttrici

Una delle novità applicabili per la prima volta nel Modello di dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, relativo al periodo di imposta 2016, riguarda la detrazione ai fini IRPEF dell’Iva per l’acquisto di immobili nuovi ceduti da imprese costruttrici.
La norma è stata introdotta dalla legge di stabilità del 2016 (art. 1, c. 56, legge 28 dicembre 2015, n. 208). La misura della detrazione è pari al 50 per cento dell’Iva corrisposta sugli acquisti effettuati entro il 31 dicembre 2016, di unità immobiliari residenziali, di classe energetica A o B, cedute dalle imprese costruttrici o di ripristino (cosidette ristrutturatrici).
Per ciò che riguarda il presupposto soggettivo il beneficio fiscale è riservato alle persone fisiche soggette ad IRPEF a condizione che l’impresa cedente abbia costruito le unità immobiliari oggetto di trasferimento. Nell’ipotesi in cui l’acquisto dell’unità immobiliare fosse stato effettuato da una società semplice la detrazione dovrebbe essere imputata pro quota ai soci in base al principio di trasparenza (art. 5 del TUIR).
Invece, con riferimento ai presupposti oggettivi, ed in particolare avendo riguardo alle caratteristiche degli immobili che attribuiscono il diritto alla predetta detrazione, deve trattarsi di unità immobiliari di tipo residenziale anche se è irrilevante che l’immobile sia utilizzato o meno quale abitazione principale. In pratica il beneficio spetta anche se l’abitazione acquistata è tenuta a disposizione. La classe energetica deve essere di tipo A o B e la detrazione può essere fatta valere anche se il fabbricato abitativo ha caratteristiche di lusso. In tale ipotesi la riduzione dell’IRPEF sarà ancor più significativa. L’imposta sul valore aggiunto addebitata dal costruttore sarà in quest’ultimo caso pari al 22% del corrispettivo e di conseguenza sarà più elevata la base di calcolo della detrazione pari al 50% del costo.
La detrazione può essere fatta valere anche …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it