L'efficacia del giudicato esterno sull'accertamento sintetico

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14509 del 15.07.2016, ha espresso considerazioni che meritano un approfondimento.
Nel caso di specie la CTR rigettava l’appello proposto dal contribuente avverso la sentenza della CTP, che aveva confermato la legittimità della rettifica del reddito operata dall’ufficio, con metodo sintetico, ai sensi dell’art. 38, comma 4, D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, in ragione del riscontrato possesso di beni ed elementi ritenuti indicativi di maggiore capacità contributiva (un’autovettura di 20 cavalli fiscali e un’abitazione adibita a residenza secondaria, della superficie di 150 metri quadri), nonché dell’attribuzione per la quota di un quinto del maggior reddito presuntivamente calcolato sulla base di spese per incrementi patrimoniali sostenute dalla contribuente.
I giudici di secondo grado ritenevano fondata e assorbente l’eccezione di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it