Bonifico per detrazione da ristrutturazione edilizia: è possibile sanare i dati mancanti?

Pubblicato il 21 gennaio 2017

detrazioni IRPEF: in caso di bonifico mancante di alcuni dati relativi ad interventi di ristrutturazione edilizia, la dichiarazione di atto notorio può sanare le mancanze e salvare la detrazione

 CTvertiSi verificheranno probabili ricadute sui contenziosi in corso a seguito delle indicazioni dell’Agenzia delle entrate fornite con la Circolare n. 43/E del 18 novembre 2016, riguardanti le modalità di pagamento delle spese di ristrutturazione degli immobili. Ciò al fine di fruire della detrazione prevista ai fini IRPEF dall’art. 16–bis del TUIR. La medesima soluzione vale per le spese finalizzate al risparmio energetico.

In passato si è verificato di frequente che i pagamenti delle spese di ristrutturazione siano stati effettuati con bonifico senza rendere possibile alle banche o alle Poste Italiane SPA di ottemperare all’o