La tassazione delle pertinenze

di Nicola Forte

Pubblicato il 20 agosto 2015

la legislazione fiscale non fornisce alcuna indicazione circa la nozione di pertinenza: ai fini tributari, tutte le volte che sarà necessario verificare preventivamente quali siano i criteri di tassazione di un immobile avente natura pertinenziale si dovrà fare riferimento innanzitutto alla disciplina civilistica

Il legislatore fiscale non ha fornito alcuna indicazione circa la nozione di pertinenza. Pertanto, ai fini tributari, ogni qualvolta che sarà necessario verificare preventivamente quali siano i criteri di tassazione di un immobile avente natura pertinenziale si dovrà fare riferimento innanzitutto alla disciplina civilistica.

Ai fini dell’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto l’Agenzia delle entrate ha fornito alcune specifiche indicazioni sulla nozione di pertinenza con la Circ. n. 12/E del 1 marzo 2007. In particolare, la natura di pertinenza attribuibile ad un immobile si pone in funzione diretta dell’esistenza di un vincolo pertinenziale costituito dal soggetto acquirente.

Ai sensi dell’art. 817 del c.c. il suddetto vincolo ricorre in presenza:

  • del requisito oggettivo: consistente nella destinazione durevole e funzionale di un bene a servizio o ad ornamento di un altro, c.d. bene principale;

  • e del requisito soggettivo: consistente n