Perdite d'esercizio: dal bilancio alla dichiarazione dei redditi

 
IL CODICE CIVILE E LE PERDITE DEL BILANCIO
La normativa del codice civile prevede tre possibili casistiche:
a) perdita inferiore al terzo del capitale;
b) perdita superiore al terzo del capitale, senza che quest’ultimo si riduca al di sotto dei minimi previsti dalla legge;
c) perdita superiore al terzo che riduca il capitale al di sotto dei minimi previsti dalla legge.
Di seguito si esaminano le tre casistiche.
 
1) Perdita inferiore al terzo del capitale
L’art. 2446 del c.c. prevede che nel caso in cui le perdite non superino il terzo del capitale, la società non è obbligata a coprirle.
La scelta di eliminare o meno le perdite è dettata, in questo caso, dalla volontà di distribuire gli utili successivamente conseguiti o di addossare definitivamente sui soci attuali le perdite subite in modo da garantire una maggiore …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it