Tassa sui libri sociali: guida alla scadenza del 16 marzo

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 14 marzo 2015

come ogni anno, il 16 marzo si paga l'imposta di bollo sui libri sociali: una guida al calcolo dell'imposta, alla compilazione del modello F24 e dell'eventuale ravvedimento

 

Premessa generale

Entro il 16 marzo 2015 scade il termine per effettuare il versamento della tassa annuale per la numerazione dei libri e dei registri sociali obbligatori, per i quali sussiste l'obbligo della bollatura presso il Registro delle imprese o un notaio (libro delle obbligazioni, libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee, libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione o ogni altro libro o registro per i quali l'obbligo della bollatura è previsto da norme speciali).

Tale versamento dovrà essere esibito alla Camera di Commercio (o agli altri soggetti abilitati alla vidimazione) in occasione di ogni richiesta di vidimazione dei libri sociali successiva al termine di versamento del 16 marzo 2015.


IMPOSTA DI BOLLO

Si rammenta che , ai fini dell'applicazione dell'imposta di bollo, le società di capitali tenute al versamento della tassa di concessione governativa applicano sui registri soggetti alla normativa la marca da bollo pari ad euro 16,00 ogni 100 pagine mentre le Società di persone, le imprese individuali e le società cooperative , non soggette al versamento della tassa sui libri sociali, debbono applicare la marca da bollo euro pari ad euro 32,00 euro ogni 100 pagine.


TIPOLOGIA DEI LIBRI SOGGETTI A BOLLATURA

I Libri/Registri interessati all'apposizione delle marche da bollo si possono suddividere nel seguente modo:

1) Libri che non devono essere vidimati prima di essere messi in uso : trattasi del libro giornale e del libro Inventari che non vanno vidimati prima dell'uso ma numerati e regolarizzati con l'applicazione dell'imposta di bollo;

2) libri che devono essere vidimati prima di essere messi in uso : tali registri, soggetti alla numerazione e all'apposizione delle marche da bollo, devono essere vidimati da un Notaio o presso la CCIAA (a tal fine