Concordato preventivo: il problema dei pagamenti dei fornitori anteriori alla procedura

di Commercialista telematico

Pubblicato il 21 giugno 2014

le imprese in fase di concordato preventivo possono avere il problema di dover pagare fornitori strategici per debiti sorti prima della procedura concorsuale

Il Tribunale Fallimentare di Busto Arsizio si è recentemente espresso su una problematica che riguarda le imprese in fase di concordato preventivo in continuità aziendale.

 

Come è noto l'impresa in fase concorsuale non può pagare i debiti sorti prima della presentazione della domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo se non con autorizzazione del tribunale concessa ai sensi dell'art. 182-quinquies c. 4 L.F..

Riportiamo il testo dell'art. 182-quinquies c. 4 : “Il debitore che presenta domanda di ammissione al concordato preventivo con continuità aziendale, anche ai sensi dell'articolo 161 sesto comma, può chiedere al tribunale di essere autorizzato, assunte se del caso sommarie informazioni, a pagare crediti anteriori per prestazioni di beni o servizi, se un professionista in possesso dei requisiti di cui all'articolo 67, terzo comma, lettera d), attesta che tali prestazioni sono essenziali per la prosecuzione della attività di impresa e funzionali ad assicurare la migliore soddisfazione dei creditori. L'attestazione del professionista non è necessaria per pagamenti effettuati fino a concorrenza dell'ammontare di nuove risorse finanziarie che vengano apportate al debitore senza obbligo di restituzione o con obbligo di restituzione postergato alla soddisfazione dei creditori”.

In caso di prosecuzione dell'attività aziendale la Legge Fallimentare permette all'impresa di poter pagare anche debiti anteriori all'ammissione alla procedura, cioè debiti che sarebbero soggetti alle norme del liquidazione concorsuale, se tali debiti “sono essenziali per la prosecuzione della attività di impresa e funzionali ad assicurare la migliore soddisfazione dei creditori”. L'impresa debitrice deve presentare domanda al tribunale e deve corredare tale domanda con l