Il carattere commerciale dell’impresa secondo il fisco

Aspetti generali
L’imprenditore commerciale è quella figura che rientra nelle classificazioni di cui all’art. 2195 del codice civile, più avanti riportate: a tale soggetto, esercente quelle attività al fine della produzione o scambio di beni e servizi e con autonoma organizzazione (come richiesto dall’art. 2082 del codice), si applicano disposizioni quali quelle relative all’obbligo di iscrizione nel registro delle imprese e in generale le norme civilistiche a esso dedicate. Solo questa figura è soggetta a fallimento ed è tenuta per legge a istituire le scritture contabili…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it