Violazioni del limite di circolazione del contante: come segnalarle

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 22 ottobre 2012

Limiti alla violazione del denaro contante: comunicazioni solo alle ragionerie territoriali dello Stato da parte dei professionisti iscritti in albi e ordini quali ad esempio ragionieri e dottori commercialisti, consulenti del lavoro, notai, avvocati e revisori contabili, intermediari finanziari e altri soggetti esercenti attività finanziaria.

comunicazione movimenti contanti oltre 10.000 euroL’art. 8, comma 7 del Decreto Legge 2 marzo 2012, n. 16, ha apportato sostanziali modifiche all’art. 51, comma 1 del D. Lgs 21 novembre 2007, n.231 che pone, in capo ai soggetti destinatari della normativa di prevenzione del riciclaggio, l’obbligo di comunicare al Ministero dell’Economia e delle Finanze le infrazioni alle disposizioni previste in materia di circolazione del denaro contante.

La suddetta disposizione si rivolge a tutti coloro che, in relazione ai loro compiti di servizio e nei limiti delle loro attribuzioni e attività, hanno notizia di infrazioni alle d